Cerca

La guida

Imu-Tares ecco come, quando e dove pagare

Il 24 gennaio scade il termine per il pagamento delle imposte su casa e servizi. Eccezione a Ravenna: lì c'è tempo fino al 16 giugno. Ecco tutte le regole per non sbagliare

Imu-Tares ecco come, quando e dove pagare

La sacadenza sulle tasse è vicina. Entro il 24 gennaio bisognerà versare la mini-Imu e la Tares. Ma è caos. I contribuenti sono smarriti e dal governo arrivano poche indicazioni su quanto e dove pagare le imposte. Proviamo a fare un pò di chiarezza. 

Chi deve pagare la mini-Imu - Sono circa 12 milioni i contribuenti che dovranno aprire il portafoglio per pagare l'imposta sulla casa. Sono 2400 i Comuni, di cui 46 città capoluogo che hanno una aliquota Imu 2013 sulla prima casa superiore a quella base del 4 per mille. 

Come calcolare l'importo - La mini-Imu corrisponde al 40 per cento della differenza tra l'Imu con aliquota fissata dal sindaco e Imu base. Su molti portali e siti dei Comuni potete trovare i calcolatori digitali per definire l'importo dell'imposta. Altrimenti potete rivolgervi ad un Caf o a un commercialista. 

Dove pagare - L'imposta va versata in banca o alle poste con modello F24 semplificato, bollettino di conto corrente dedicato o con un bollettino pre-compilato arrivato a casa. Chi ha l'home banking, un conto online può pagare con l'F24 recuperando il codice della tassa del Comune. 

Chi non paga - Il minimo sotto il quale la mini-Imu non è dovuta è di 4 euro e 80. Ovvero il 40 per cento spettante al cittadino su un totale di mini-Imu che ammonta a 12 euro. Per essere chiari chi ha una mini-Imu che ammonta a uno, due, tre o 4 euro e 80 non deve pagare l'imposta. 

Le scadenze - In tutti i Comuni la scadenza fissata è quella del 24 di gennaio. Un solo Comune ha spostato il limite temporale ed è Ravenna. Lì c'è tempo fino al 16 giugno per pagare la mini-Imu. 

Chi paga la Tares - La Tares riguarda 800 Comuni italiani tra cui Roma, Messina, e Verona. Si tratta in questo caso di una coda del 2013 tra saldo e parte servizi (30 centesimi al metro quadro)

Come calcolarla
- In questo caso, a differenza della mini-Imu non i contribuenti non dovranno usare alcuna calcolatrice. Il calcolo della Tares ci pensa il fisco a farlo. Il bollettino o l'F24 semplificato arriveranno a casa vostra.

Cosa succede se non arriva
- Bisogna fare attenzione a questo punto. Se il bollettino semplificato o l'F24 non arrivassero nella vostra casetta delle lettere meglio correre ai ripari per evitare sanzioni. Bisogna ritirarlo personalmento presso l'ente che gestisce il servizio rifiuti. 

Pagamento online - La Tares può essere pagata anche online. Lo può fare solo chi è titolare di un conto online. Il pagamento in questo caso avviene tramite Mav o F24. In caso di F24 non è necessario il numero identificativo dell'operazione.

Le sanzioni - Se non riuscite a pagare le imposte entro il 24 gennaio scattano sanzioni e interessi. Affidatevi ad un Caf o ad un commercialista per evitare brutte sorprese dal Fisco. 



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog