Cerca

Made in Italy

Cani e gatti americani
mangeranno italiano

SANYpet è la prima azienda europa ad aver ricevuto dallo United States Department of Agricolture il via libera all'importazione di mangimi secchi negli Usa

Cani e gatti americani
mangeranno italiano

Provate voi a portare una pianta, dei semi, dei salumi o quasi ogni altro alimento (frutta, verdura, formaggi) negli Usa dall'Europa. Ve li sequestrano e ciao. Gli Stati Uniti si considerano (come l'Inghilterra) un'isola. E quella loro caratteristica paranoia li spinge a pensare che tutto ciò che viene da fuori possa causare conseguenze epocali sul loro habitat. Regolamentazioni rigidissime riguardano anche le importazioni industriali ed è per questo che lo sbarco di  alimenti dietetici, biologici e di mantenimento per cani e gatti dell'italiana SANYpet costituisce un risultato mai raggiunto prima da nessun produttore europeo di pet-food secco: l’autorizzazione da parte dell’U.S.D.A - United States Departement of Agricolture - a esportare i propri mangimi secchi negli Stati Uniti, con il conseguente avvio di una succursale in Florida. 

Il via libera ufficiale da parte delle autorità statunitensi, classificato come Permit Number C-123032, è arrivato nella sede dell’Azienda, a Bagnoli di Sopra (Padova), a conclusione di una procedura che ha portato un team di veterinari americani in missione in Italia allo scopo di passare al setaccio le linee produttive dedicate al secco nello stabilimento SANYpet. 

La ragione per cui nessun produttore europeo era riuscito sinora a ottenere l’ambito permesso a esportare mangimi secchi in quello che è di gran lunga il più importante mercato al dettaglio per il pet-food  - si stima un valore superiore ai 21 miliardi di Dollari, con una spesa media in mangimi di 239 Dollari per i cani e 203 Dollari per i gatti (fonte: APPA - dati riferiti al 2012) -  risiede nelle caratteristiche che la fabbricazione del prodotto deve avere: prima fra tutte, l'assenza di cross contamination con materie prime non autorizzate o provenienti da Paesi considerati a rischio dagli Stati Uniti.

“Si tratta di un passaggio importante per la nostra azienda e per il settore del Made in Italy. Siamo orgogliosi del lavoro che stiamo portando avanti nel pieno rispetto della filosofia SANYpet che ha come primo obiettivo quello di garantire il benessere degli animali partendo proprio dall’alimentazione. La nostra azienda vanta in Italia un fatturato pari a circa 20 milioni di euro e ha già avviato una succursale in Florida, Forza10 USA Corp, che avrà il compito di creare la rete commerciale di vendita” dichiara Massimo Parise, Amministratore Delegato di SANYpet S.p.A. “Abbiamo già da molti mesi impostato una campagna web per far conoscere i prodotti e l’azienda ai pet owner americani e devo dire che l'attenzione alle nostre linee dietetiche si è rivelata molto alta. Siamo certi che sarà la Linea Active a riscuotere particolare interesse,  una selezione esclusiva di prodotti che nel nostro Paese cresce mediamente del 25% all’anno.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog