Cerca

L'economista Tyson: crisi,

gli Usa sono in ripresa

L'economista Tyson: crisi,
L'economia americana può essere sulla via della ripresa e l'effetto positivo del piano di stimoli varato dal Governo crescerà nel trimestre in corso. A sostenerlo è Laura Tyson, membro dell'Economic Recovery Advisory Board della Casa Bianca, secondo cui un nuovo programma di incentivi non è necessario, ma che l'amministrazione è pronta a intervenire qualora ce ne fosse bisogno. In particolare, un secondo piano di stimoli potrebbe essere concentrato sulle infrastrutture, perchè quello da 787 miliardi di dollari varato lo scorso febbraio «era un pò limitato in questo senso».

Parlando da Kuala Lumpur, a margine del World Capital Markets Symposium, Tyson, uno dei consulenti economici del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, ha inoltre spiegato che il Paese «deve cambiare la propria strategia di crescita e focalizzare maggiormente l'attenzione sugli investimenti, le infrastrutture e le esportazioni» mentre si avvia a una lenta ripresa. Allo stesso meeting partecipa anche l'economista premio Nobel Paul Krugman, secondo cui gli aggressivi piani di incentivi voluti dal Governo hanno contribuito a «evitare una seconda Grande Depressione», ma che per una completa ripresa serviranno «almeno due anni, probabilmente di più». L'economista ha inoltre messo in guardia sul fatto che, sebbene il peggio della crisi sia ormai passato e da più parti arrivino segnali di stabilizzazione, la ripresa procede al momento «a un passo deludente» dal momento che il tasso di disoccupazione è ancora alto e i programmi di spesa federale non sono sostenibili nel lungo periodo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog