Cerca

Usa, la crisi crea posti di lavoro

Assunzioni in massa alla Fed

Usa, la crisi crea posti di lavoro
 La crisi finanziaria crea posti di lavoro, almeno nelle banche centrali. “All'inizio della crisi - ricorda Richard Dzina, responsabile delle operazioni sul mercato della Fed di New York - abbiamo raddoppiato il numero delle scrivanie negli uffici e allestito punti di lavoro nei corridoi”. Infatti per un singolare paradosso la crisi ha fatto esplodere i bilanci delle banche centrali in tutto il mondo e la Riserva Federale di New York, il braccio operativo della Fed, non è da meno: la banca prevede di aumentare lo staff nella divisione mercati a 400 persone a fine anno, un aumento di quasi il 75% rispetto alle 240 di fine 2007, a differenza di quello che sta succedendo in tutte le altre 'big' di Wall Street (banche, agenzie di rating, hedge fund e fondi di private equity) che stanno riducendo all'osso gli organici.

Prima della crisi, la Fed, soprattutto a New York, doveva affannarsi per cercare di trattenere i dipendenti, attirati dagli alti stipendi dei grandi nomi di Wal Street. Per effetto della crisi, il bilancio della Fed è più che raddoppiato a oltre 2mila miliardi di dollari nel corso del 2008 e più staff si è reso necessario per gestire i nuovi strumenti usati dalla Banca centrale per aiutare il settore finanziario e l'economia e per monitorare la salute dei mercati, ma anche in vista dei nuovi compiti di supervisione macrosistemica che l'amministrazione Obama intende affidarle. La Fed di New York ha in seguito chiesto nel 2008 alle altre 11 banche regionali del sistema di poter avere tutto il personale in eccesso e ha richiamato in servizio il personale appena pensionato. Il terzo passo è stata la campagna di assunzioni. In futuro, conclude il quotidiano, a prescindere dalla 'exit strategy' e dal corso scelto dalla Fed, la Fed di New York, che attualmente ha in totale 3mila dipendenti, avrà comunque un organico più elevato rispetto al periodo pre-crisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog