Cerca

Il Pil torna a crescere

in Francia e Germania

Il Pil torna a crescere
La ripresa economica è vicina, dice la Banca centrale europea. E nello stesso giorno sia da Parigi che da Berlino arrivano dati confortanti: nel secondo trimestre il prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,3%, mentre ad oggi si prevedeva un calo dello 0,6. L’Istituto di statistica Insee ha fornito il dato proco prima del ministro dell’Economia d’Oltralpe, Christine Lagarde.
“La ripresa del Pil è dovuta in particolare al miglioramento del saldo del commercio estero”, ha commentato l’Insse.
Le note positive arrivano anche dalla Germania dove si è registrato lo stesso aumento dello 0,3% rispetto al primo trimestre. L'ufficio statistico federale precisa che la prima economia europea non registrava un tasso di crescita positivo dal primo trimestre del 2008.
Anche in questo caso gli analisti erano stati più pessimisti, pronosticando una contrazione dello 0,2%. L'ufficio segnala "impulsi positivi che provengono dalle spese private e pubbliche oltre che dalle costruzioni" sull'onda del piano anticrisi del governo. La Germania ha anche approfittato di un calo dell'import più forte di quello dell'export.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vittoriomazzucato

    14 Agosto 2009 - 09:09

    Bisogna farlo sapere con titoli in grande sui giornali italiani. Il Pil è tornato a crescere e il ns. Governo lo ha sempre sostenuto. ANCORA una volta la ns. sinistra e comprendo da Franceschini a Bersani ha sbagliato previsioni. Il capitalismo ha retto e non è successo come nel 1989 con la caduta del muro di Berlino e del mondo URSS. Certo non vedere, capire e preve- dere che la ripresa ci sarebbe stata è particolarmente grave per degli uomini che si candidano a go- vernare il Paese Italia. Meglio che stiano all'opposizione e che ci sia il Governo BERLUSCONI. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

blog