Cerca

Le Borse tirano il fiato

Apertura con il segno '+'

Le Borse tirano il fiato
Le borse europee tirano un po’ il fiato. Dopo il tonfo di ieri, in cui sono andati in fumo oltre 100 miliardi, e grazie anche al traino della borsa di Tokyo, che ha chiuso in positivo, oggi in apertura sono tutte positive.A Piazza Affari il Ftse Mib che guadagna lo 0,85% mentre il Ftse All Share sale dello 0,76%. Bene anche le altre principali piazze: Parigi +0,47%, Londra +0,57% e Francoforte +0,69%. A Milano buon avvio per Fiat (+1,49%), Geox (+1.87%), Lottomatica (+1,61%) e Unicredit (+1,75%). Seduta di segno positivo anche alla Borsa di Tokyo che ha fatto segnare un lieve recupero al termine di una giornata altalenante, e influenzata costantemente dalle fluttuazioni della Borsa di Shanghai, il cui drastico calo 24 ore prima aveva avuto ripercussioni dirette anche sull'andamento della maggiore piazza finanziaria nipponica.
In chiusura l'indice Nikkei dei 225 titoli principali ha guadagnato 16,35 punti pari a non più dello lo 0,16%, issandosi cosi' a quota 10.284,96. Piatto invece oggi il Topix relativo all'intero listino, che a sua volta ha concluso sostanzialmente invariato: e' cresciuto infatti di appena 0,07 punti, pari a un insignificante 0,007%, per attestarsi infine a quota 949,66. Negativa Wall Street, che ieri  ha chiuso in forte perdita, spinta al ribasso dai dati deboli dell'economia giapponese e dalle previsioni deludenti della catena Lowe's Cos che hanno ridotto le speranze di una ripresa dell'economia. Il Dow Jones ha ceduto il 2% chiudendo a 9.135,34. Peggio ha fatto il Nasdaq che ha perso il 2,75% finendo a 1.930,84.
I principali listini - A
guidare il rimbalzo di Piazza Affari sono Lottomatica (+2,58%) con Cir (+2,47%), Fondiaria-Sai (+2,20%). Il Banco Popolare si mette in luce tra i bancari (+2,24%) assieme a Unicredit (+0,98%) ed Mps (+0,83%). In evidenza anche Prysmian (+1,76%) e Ansaldo (+1,54%) I segni meno sul listino principali sono limitati a Saipem (-0,71%), Bulgari (-0,40%), Snam Rete Gas (-0,08%) e Terna. Nel comparto bancario, insieme a Unicredit, sono in rialzo Banco Popolare (+1,74%), Mps (+1,45%), Banca Popolare di Milano (+0,65%), Intesa SanPaolo (+1,18%), Mediobanca (+0,42%) e Ubi Banca (+0,88%). Bene anche il comparto assicurativo con i rialzi di Unipol (+0,81%), Mediolanum (+1,15%), Fondiaria Sai (+1,52%) e Alleanza Assicurazioni (+0,39%). Fra le altre blue chip, buon avvio per Cir (+1,89%), Pirelli (+1,61%), Atlantia (+0,91%) e Tenaris (+0,78%). In lieve ribasso invece Saipem (-0,71%) che paga la riduzione del giudizio da «overweight» a «equalweight» subita da Morgan Stanley con contestuale abbassamento del target price da 25 a 22 euro. Fra i titoli quotati sulle altre principali piazze europee, da registrare il buon avvio a Parigi di Alcatel Lucent (+1,61%), Saint Gobain (+1,06%) e Gd Suez che guadagna l'1,48% dopo aver annunciato di aver rilevato il 60% dei giacimenti di gas di proprietà di Santos nel bacino di Bonaparte in Australia. A Londra avvio positivo per Bt Group (+1,24%), Cairn Energy (+1,59%) Hsbc (+2,74%), Rio Tinto (+2,73%) e Royal Bank of Scotland (+3,22%). A Francoforte infine finalmente una partenza positiva per Volkswagen (+1%) dopo due sedute di pesanti flessioni sulla notizia dell'accordo raggiunto con Porsche in vista di una fusione tra i due gruppi. Bene anche Singulus Technologies (+3,76%) e Deutsche Boerse (+2,16%) nonostante la riduzione di target price da 74,1 a 70 euro ricevuta da Morgan Stanley

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog