Cerca

Banca mondiale: in Italia

le imprese più tassate dell'Ue

Banca mondiale: in Italia
 È dell'Italia la non invidiabile maglia nera del paese dell'Unione Europea con il più alto fardello fiscale sulle imprese. Lo indica la Banca Mondiale nell'ultimo rapporto 'Fare Impresa’ pubblicato stanotte. Tasse e imposte in Italia assorbono il 68,4% dei profitti delle imprese. Oltre ad essere fanalino di coda in eurolandia, l'Italia è nella parte bassa della classifica che comprende 183 paesi e in arretramento rispetto all'anno precedente per questo indicatore (135esima contro la 128esima posizione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mark69

    09 Settembre 2009 - 15:03

    La banca mondiale, sicuramente, ignora il fatto che olre a ciò, le nostre aziende debbono operare in un regime durissimo da troppi punti di vista. Vogliamo parlare di telecom, dei fornitori monopolisiti di servizi ?!? Di infrastrutture e contesto arcaico e, a tratti, OSTILE a chi intraprende un'iniziativa commerciale !?? Oltre alle tasse, c'è quello che ci viene fornito in cambio, ovvero disservizi, disguidi, ostilità. E se non riesce il Silvio nazionale a cambiare questa situazione, allora, siamo spacciati; potremo anche superare la crisi, si, ma mentre gli altri ricominceranno a crescere di qualche punto, noi, andremo a decimi di punto... I problemi sono sistemici, endemici, drammatici...

    Report

    Rispondi

blog