Cerca

Scudo, 29mila "in paradiso"

In 8mila a San Marino

Scudo, 29mila "in paradiso"
Sono 29.158 gli italiani in «paradiso», quelli che hanno scelto di portare la propria residenza in un Paese a fiscalità privilegiata. È quanto risulta dalla lista stilata dall'Agenzia delle Entrate (in base agli ultimi dati dell'Aire, anagrafe degli italiani all'estero) che, contemporaneamente al varo dello Scudo fiscale, ha intensificato la propria attività di lotta all'evasione contro le false residenze all'estero. Dalla 'classifica appare chiaro che la vicinanza del 'Paradiso' rappresenta un'attrattiva. San Marino è così in testa con oltre 8.490 italiani residenti, seguita dal Principato di Monaco (4.648). Ma non manca chi sceglie residenze lontane, come i due italiani «cittadini» dell'atollo di Niue del Pacifico, o i 29 che hanno portato il proprio indirizzo nelle isole Cayman, nel mar delle Antille, vicino a Cuba.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • z.signorini

    19 Ottobre 2009 - 13:01

    In questi ultimi anni, è difficile capire la politica italiana e il popolo italiano, mi spiego. La maggior parte degli evasori, sono persone che vivono e lavorano in Emilia Romagna. Tutti sanno che la tendenza polita romagnola è quella di sinistra. Se in questi ultimi peirodi non è cambiato qualche cosa nella ideologia di sinistra, queste persone romagnole stanno prendendo per fessi tutti gli altri di sinistra. Quello che voglio semplicemente dire è che le persone di sinistra, almeno quelle con cui ho avuto a che fare, predicano bene e razzola malissimo, predicano il sociale, l'equità il dovere di pagare le tasse,........e dopo????? Dopo si permetteno di fare morale agli altri che la pensano come loro. FATE PENA

    Report

    Rispondi

  • gbbonzanini

    18 Ottobre 2009 - 22:10

    ci sta pensando trecimedilavaredo, alias tremonti, ora è preso con la banca del mezzogiorno. a lavori ultimati, vedrete che miracoli farà, ha già in mente nuovi vialetti, aiole, tanti fiori e palme. Nessuno sarà lasciato solo.

    Report

    Rispondi

blog