Cerca

Draghi frena Berlusconi

"Dubbi sulla ripresa"

Draghi frena Berlusconi
Il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, intervenendo alla Giornata del Risparmio ha confermato che la caduta delle economie in tutti i Paesi del mondo si è fermata ma ha anche sottolineato i dubbi sulla stabilità della ripresa. “Oggi l'urgenza è riprendere il cammino delle riforme, per riportare il Paese, negli anni a venire, su ritmi sostenuti di crescita economica – ha sottolineato Draghi - che sono anche il presidio primo della stabilità finanziaria”. Il governatore della Banca d’Italia ha ricordato come l'anno scorso di fronte al repentino aggravarsi della crisi auspicò politiche di sostegno della domanda e dei redditi delle fasce deboli più colpite. “Oggi invece c'è la necessità affrontare le debolezze strutturali della nostra economia per costruire una durevole ripresa che non poggi soltanto sulle esportazioni”. Altro tema affrontato da Draghi è stato quello della disoccupazione: “In un anno, da settembre 2008 a settembre 2009, sono stati persi 650.000 posti di lavoro ed è probabile che negli ultimi mesi del 2009 ci saranno ulteriori perdite”. A proposito dello scudo fiscale, secondo il Governatore “deve essere migliorata per dissipare ogni incertezza sugli obblighi di segnalazione delle operazioni sospette da parte degli intermediari”. Infine Draghi ribadisce la necessità che il sistema destini un ammontare significativo “di risorse al rafforzamento patrimoniale” e auspica che il Governo traduca in “misure concrete la disponibilità a rivedere la fiscalità sugli istituti di credito”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog