Cerca

Marchionne al governo:

"Ci dovete mezzo miliardo"

Marchionne al governo:
Il Governo italiano dovrà alla Fiat «mezzo miliardo di euro entro fine anno» legati al meccanismo del credito di imposta nell'ambito del programma degli incentivi al settore auto. A parlare così è Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat. Ha poi spiegato che "l'aiuto a Fiat lo stiamo pagando noi, mentre i Governi in Francia e in Germania danno aiuti direttamente. Siamo l'eccezione nel sistema europeo".

Intanto lo stabilimento di Termini Imerese va verso la chiusura. «Il re è nudo. È tramontata la speranza che ancora una volta fosse possibile salvare lo stabilimento Fiat di Termini Imerese, mettendo sul piatto una bella fetta di soldi della Regione», ha detto infatti Francesco Cascio, presidente dell'Assemblea regionale siciliana, «dopo l'ennesimo segnale del vertice Fiat in ordine alla prossima chiusura dello stabilimento termitano». «L'ipotesi più realistica - osserva Cascio - è quella di una riconversione dello stabilimento; con una certezza: non fare più automobili».
«È mio auspicio - prosegue - che le risorse pubbliche possano essere utilizzate a seguito di una trattativa con pari dignità tra le parti. Non considero prioritario prolungare un'agonia; ritengo strategico investire risorse regionali, anche con grandi partner, ma con una stella polare: sviluppo vero e duraturo». «Per troppo tempo - conclude Cascio - abbiamo coltivato l'illusione che il lavoro che non c'è potesse essere surrogato da uno stipendio pubblico. I siciliani hanno le doti e le capacità per puntare ad un modello di sviluppo che garantisca occupazione vera; la classe dirigente dell'isola, a Palermo come a Roma, deve essere all'altezza delle aspettative di questo popolo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    09 Novembre 2009 - 09:09

    Tanto vale che lo stato questi soldi li versi direttamente nei conti svizzeri degli agnelli, assieme agli altri che questi hanno già portato lì.

    Report

    Rispondi

  • gbbonzanini

    07 Novembre 2009 - 17:05

    ma gli italiani, prima di comperare la nuova Fiat 500, sanno che è interamente costruita in Messico? Sanno che a Torino e Melfi cisono operai in cassa integrazione e che Fiat minaccia di chiudere qualche stabilimento?

    Report

    Rispondi

  • gbbonzanini

    07 Novembre 2009 - 17:05

    Marchionne restituisca allo stato italiano 500 milioni di Euro risultanti dalla differenza fra il miliardo illecitamente esportato in Svizzera e scoperto dalla GdF e quanto preteso per credito di imposta. Oltre ovviamente alle sanzioni, more interessi e quant'altro dovuto.

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    07 Novembre 2009 - 11:11

    ke ladroni abbiamo al governo, non hanno pagato regolarmente la fiat come hanno fatto i 50 governi precedenti - con la ormai famosa socializzazione delle perdite e capitalizzazione degli utili? - Non c'e slogan al mondo più ... itagliota!! PAGATE!, e subito lo svizzerotto marchionne (anche lui, come il kompare debenedetti al riparo del fisco italiko nella beota svizzera!!) I conti (neri) nelle Cayman o nel Liechtenstein saranno sotto osservazione, servono liquidi freschi!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog