Cerca

Crisi, Trichet rassicura:

"Evitata la depressione"

Crisi, Trichet rassicura:
I paesi che hanno adottato misure non convenzionali adotteranno una 'exit strategy' che sarà “graduale, ma anche tempestiva”. Lo ha detto il presidente della banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, parlando nella veste di presidente del Global Economy Meeting. “Abbiamo evitato una depressione molto, molto minacciosa” ha specificato Trichet. Le misure eccezionali prese dalle autorità finanziarie - ha detto Trichet al termine delle riunioni alla Banca dei regolamenti internazionali - hanno prodotto una “stabilizzazione” e le statistiche recenti confermano “la fine della caduta libera” delle nostre economie.

“Non è il momento di compiacersi”, e “c'è ancora un sacco di lavoro duro da fare”. Ha sottolineato Trichet, al termine degli incontri dei banchieri centrali alla Banca dei regolamenti internazionali. Il presidente della Banca centrale europea ha aggiunto che “stiamo lavorando molto, molto duro, in particolare le banche centrali, dobbiamo restare in allerta se vogliamo che la crescita globale resti sostenuta”. Le autorità finanziarie internazionali, anche se la crisi sta allentando la presa, continuano ad affrontare “un gran numero di problemi che sono sempre presenti” e fra questi “c'è il problema della disoccupazione, che sta pesando sulla fiducia”. Fra i problemi principali Trichet ha anche indicato “gli squilibri fiscali, che hanno un impatto sui mercati finanziari”, e “i prezzi petroliferi e le materie prime”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • a.trunfio

    09 Novembre 2009 - 16:04

    Mandate a dire a Trichet, a Bernanke e Greespan che lo ha preceduto, a Draghi e a tutti i suoi colleghi europei... che meritebbero solo la gogna e di essere messi a mandicare, per avere già dal 2001 (mi riferisco a Greespan) drogato l'economia e il mercato contravvenendo alla regola di Taylor e di ergersi adesso a salvatori, quando sono stati e rimangono solo la cassa dello statalismo ormai mondiale. AMEN

    Report

    Rispondi

blog