Cerca

Crescita al palo

Lo prevede Confindustria

Crescita al palo

Roma – Non sono rosee le condizioni in cui versa l’economia italiana e a quanto pare le cose sono destinate ad andare di male in peggio. Per nulla incoraggianti le previsioni del centro Studi di Confindustria. Questa, in sintesi, sarebbe la situazione dell’economia nazionale fino al 2009.

Pil: la crescita del Pil, quest'anno, si fermerà allo 0,1%, in forte "rallentamento dall'1,5% del 2007". Per il 2009 è previsto invece fermarsi allo 0,6%.
Inflazione: Previsioni in salita per l'inflazione che, alla fine dell'anno, dovrebbe registrare una crescita media del 3,4%, per poi scendere al 2,5% nel 2009. Nel 2007 l'indice dei prezzi al consumo aveva segnato una crescita media annua dell'1,7%.
Occupazione: Occupazione rallentata nel 2008 in linea con la stagnazione del Pil. Il ritmo di crescita dei posti di lavoro dovrebbe vedere un leggero aumento dello 0,1% nel 2008 e dello 0,4% nel 2009, dall'1% del 2007. Le retribuzioni, invece, dovrebbero avere un buon incremento quest'anno (3,5% dal 2,1% del 2007) grazie al rinnovo di numerosi contratti.
Ma non esultate troppo: l'incremento delle retribuzioni sarà infatti "vanificato" dal "brusco aumento" dei prezzi al consumo attesi registrare un aumento del 3,4%. Una situazione che si manterrà anche nel 2009.
Consumi:  Brusca frenata dei consumi interni nel 2008: previsto un incremento di appena lo 0,2%, dall'1,4% del 2007. La causa principale, secondo gli analisti di Confindustria, “è l'erosione del potere di acquisto dovuta all'aumento dei prezzi energetici e alimentari”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog