Cerca

Silvio: le tasse non si abbassano

Smentite anche le due aliquote: "La crisi non lo permette". E Tremonti: niente stupidate

Silvio: le tasse non si abbassano
Le tasse non si possono ridurre, le aliquote nemmeno. Silvio Berlusconi torna sul tema della riforma fiscale e smentisce ogni manovra a breve termine. La crisi economica in atto, dice, non lo consente.  "Visto che stiamo entrando nella campagna elettorale non vogliamo fare promesse che non si possono  mantenere. L’attuale crisi economica non permette di ridurre le tasse. Oggi non c'è nessuna possibilità di tagliare le imposte. Sento solo  illazioni in giro", ha detto.
Libero-news.itLibero-news.it

Spero possa essere sufficiente un anno, ma è un lavoro improbo che abbiamo cominciato ad affrontare


 "Siamo di fronte a un caso - ha aggiunto - che ci impone una semplificazione. Anche i commercialisti si mettono le mani nei capelli quando devono interpretare queste norme. Sarà un lavoro lungo e duro, spero possa essere sufficiente un anno, ma è un lavoro improbo che abbiamo cominciato ad affrontare".


 Il governo non pensa per ora nemmeno a introdurre il quoziente familiare. "E' un impegno elettorale - ha spiegato il premier Silvio Berlusconi - ma purtroppo oggi non c'è alcuna possibilità" che si proceda in questa direzione a causa delle "condizioni del bilancio dello Stato". Il quoziente familiare è ispirato a un "criterio di giustizia" e in questo senso resta "l'impegno" del governo, ma quando sarà compatibile con il bilancio dello Stato.

Tremonti: niente stupidate- Sulla riforma fiscale «dobbiamo studiare seriamente. Non possiamo fare stupidate o follie». Lo afferma il ministro dell'Economia Giulio Tremonti intervenendo a Porta a Porta. «Noi siamo comunque durante una fase economica complicata. Abbiamo, e lo sa bene e lo dice il presidente del Consiglio, il terzo debito pubblico del mondo ma non la terza economia del mondo".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tambo

    20 Agosto 2011 - 13:01

    tremonti và cacciato a clci nel sedere...è la ns rovina...e berlusconi vine da pensare si sia completamente ricretinito..troppo viagra?

    Report

    Rispondi

  • libero

    16 Dicembre 2010 - 11:11

    dopo l'ultima trovata amena dello spesometro del cosi' creativo economista Tremonti,alias Visco,l'ultima fiducia in questo governo e' caduta e cosi' andro' a rimpolpare assieme a famigliari e amici,le file dei non elettori. In questo paese non c'e' mai fine al peggio;Caro Presidente Berlusconi,dall'entusismo per il suo discorso al congresso dei Radiali,sono passato alla delusione piu' cocente e alla rabbia piu' incontenibile per la presa per i fondelli alla quale mi sento soggetto. Tra le tante cose da fare,era moralmete ed economicamente doveroso,tagliare con autorevolezza i costi vergognosi della politica almeno per dare un segnale a tutti quegli italiani che le avevano dato fiduci con il voto:nulla di cio' e le speranze di un'Italia piu' giusta e democratica,sono affondate nell'amarezza elle illusioni spezzate. Io non mi turero' il naso per andare a votare,perche' riconosco che Pnnella ha tutte le ragioni nel definire il centodestra il partito dei capaci a tutto.

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    24 Febbraio 2010 - 10:10

    finora ho votato centro destra, lega o pdl. Ora ho perso ogni speranza, va bene il terremoto, va bene che i giudici non applicano le leggi della destra, però siamo strozzati dalle tasse e vivamo in città irriconoscibili troppo piene di stranieri. PDL e LEGa, non ce l'avete fatta: sarà colpa dei compagni, dei giudici, della sfortuna, degli ex DC,.. Però vedo che dopo 16 anni i parlamentari sono sempre più ricchi e ladri, gli stranieri ed i delinquenti sono sempre più numerosi ed io sono piò povero e con le grate alle finestre ed alla porta di casa. Farò come tanti altri, di certo non voterò Bersani, Diliberto o D'Alema, o Di Pietro, ancora peggio di voi, ma non andrò a votare. Chissà se lo capirete, in futuro dovrò rendere conto al mio nipotino di due anni.. Mia figlia è già emigrata negli USA.

    Report

    Rispondi

  • a.trunfio

    02 Febbraio 2010 - 22:10

    parole.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog