Cerca

Borse, Europa in ripresa

Crolla il mercato asiatico

Borse, Europa in ripresa
Milano - Inevitabilmente, dopo il crollo delle Lehman Brothers e il salvataggio in extremis dell’Aig, le borse mondiali risentono ancora di una forte instabilità. Per cercare di ristabilire una certà “normalità” nel mercato, le banche Centrali sono intervenute immettendo miliardi di liquidità nel sistema. La Fed ha messo a disposizione 180 miliardi di dollari, la Bce ne ha offerti 40. Le borse europee sembrano reagire bene, seppur ancora con modesti risultati, a questa iniziativa. A Londra l'indice Ftse 100 avanza dello 0,98%. A Milano il Mibtel cresce dello 0,4% e a Francoforte il Dax avanza dello 0,08%. Guadagna lo 0,27% il Cac 40 di Parigi. Tra i bancari Lloyds perde il 17%, dopo aver annunciato l'acquisto di Hbos, che vola a +42%. Riprese più lenta e difficile, invece, pe ri mercati asiatici. La Borsa di Tokyo, ai nuovi minimi da oltre tre anni, ha chiuso gli scambi in forte ribasso del 2,22%. Il Nikkei, l'indice dei 225 titoli guida, si è portato a 11.489,30 punti, 260,49 in meno della chiusura di ieri. In forte ribasso anche Hong Kong, che già in apertura era precipitata del 3,9%, ma che poco dopo è arrivata a perdere il 7%. Malissimo anche gli altri mercati, da Shangai a -5,8%, il livello più basso degli ultimi due anni, a Mumbay con perdite superiori al 5%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog