Cerca

La Volvo diventa cinese

Ceduta alla Geely per 1,8 miliardi di dollari

La Volvo diventa cinese
I cinesi hanno acquistato la casa automobilistica svedese Volvo. L'accordo è stato firmato a Goteborg dal presidente del gruppo Geely, Li Shofu, e dal Ceo della Ford, Lewis Booth. L'acquirente, che ha iniziato a produrre auto nel 1998, è la principale società automobilistica privata cinese ed ha il suo quartier generale nel Sud-Est della Cina, nella provincia di Zhejiang. L'affare si è concluso per 1,8 miliardi di dollari (1,3 miliardi di euro).

Il produttore svedese, che ha circa 20mila dipendenti, venne acquistato dalla Ford nel 1999 per un valore di 6,45 milioni di dollari. Per far fronte a difficoltà finanziarie, la casa automobilistica americana ha tentato di vendere alla fine del 2008. Dopo un anno, nell'ottobre 2009, è emerso il nome di Geely come possibile acquirente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gitex

    30 Marzo 2010 - 15:03

    mi rammenta il Titanic; il transatlantico affondava ma l'orchestra suonava. Ma come si fà ad essere così stupidi? una delle cause principali della disoccupazione è dovuta proprio al fatto di delocalizzare in Cina - e non solo - la quale, oltretutto, si rafforza militarmente. Ma quando gli imbecilloni di Bruxelles si renderanno conto e decideranno di far qualcosa?

    Report

    Rispondi