Cerca

Evasori, diecimila nel panico. La lista svizzera arriva a Torino

La procura ha ottenuto di poter consultare la famosa lista sottratta alla divisione svizzera di Hsbc

Evasori, diecimila nel panico. La lista svizzera arriva a Torino
Entro venti giorni i nomi arriveranno a Torino. E ora diecimila correntisti italiani tremano. Sono sospettati di evasione fiscale,  e sono quelli presenti nella lista di nomi sottratta dall’ex dipendente Hervè Falciani alla divisione svizzera di Hsbc, e ora in possesso del  procuratore di Nizza Eric de Montgolfier. Una lista che la Procura di  Torino ha chiesto e ottenuto di poter consultare con una rogatoria che  sarà soddisfatta, a quanto si apprende entro 20 giorni, dal  Procuratore di Nizza, Eric de Montgolfier.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • z.signorini

    20 Aprile 2010 - 16:04

    Vedo molta stupidità in alcune affermazioni. Diciamo le cose come stanno: al nord come al sud molte persone hanno evaso, in un modo o nell'altro, il nord sicuramente con triangolazioni estero su estero delle varie attività, ecc. ma al sud con le varie leggi di finanziamenti, maggiorazioni dei prezzi per richiedere allo stato quanto più possibile, ecc., è cosa risaputa. Allora finiamola di voler fare i moralisti sia al nord che al sud ci sono una infinità di responsabilità, a partire da chi fà il doppio lavoro in nero, e questi sono i statali, chi da lezioni in nero e questi sono gli insegnanti, chi esegue lavori a privati e non emette regolare ricevuta, ecc. ecc. Allora diciamo che tutti vogliamo fare i moralisti, ma nessun cittadino italiano è all'altezza e soprattutto non ne a diritto. I classici stupidi littigi fra nord e sud lasciamoli stare hanno stancato è sempre la solita solfa, c'è il buono e il cattivo , c'è il coglione , c'è il pelandrone sia al nord che al sud.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    19 Aprile 2010 - 12:12

    Possibile che voi al Sud non riusciate mai ad ammettere neanche sotto tortura i vostri vizi e difetti, che sono presenti anche al Nord certamente, ma voi piuttosto che ammettere qualcosa vi fareste ammazzare, guardi che non è così che si può migliorare, anzi è il modo migliore per non cambiare e anzi peggiorare. Ma forse sono io che non capisco e c'è qualcuno che non vuole proprio cambiare. saluti.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    19 Aprile 2010 - 12:12

    La (ormai penosa) Sofia Loren, rientrata in Italia per mostrare alla sua età le tette e il resto della pelle, è una che ha sempre pianto per i meridionali, affermando che essa stessa ha fatto una gavetta triste e senza pane. Ha sempre compianto Napoli. Ha sempre decantato le splendide e uniche (!) qualità partenopee additando i ricchi e gli abbienti del Nord quali affamatori della città. Ha incitato numerose volte alla dovuta solidarietà per mantenere la detta città. Concorda? Salvo poi, una volta sposato il Ponti, andarsene all'estero con un bel patrimonio (10 miliardi del '78) per NON pagarne le tasse, proprio quelle tasse che avrebbe dovuto allo Stato per aiutare i propri compaesani e salvare la loro vita. Aggiungo che Sofia non è la sola che, una volta arricchita, se n'è 'iuta' altrove. Quindi se vuole l'elenco degli evasori si metta davanti al naso la foto della Sofia' e pianga da solo. Gli altri, quelli dell'elenco avevano ottime ragioni dovuti agli sprechi e i regali al suo Sud

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    17 Aprile 2010 - 19:07

    al sud pare proprio che non si riesca ad uscire da questa logica

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog