Cerca

Intesa Sanpaolo, Siniscalco rinuncia

L'ex ministro dell'Economia ritira la disponibilità per il Consiglio di gestione

Intesa Sanpaolo, Siniscalco rinuncia
Domenico Siniscalco rinuncia a Intesa-Sanpaolo. Ad annunciarlo è il diretto interessato, l'ex ministro dell'Economia, che ha ritirato la propria disponibilità per il Consiglio di Gestione, in polemica con la Compagnia di San Paolo che, in due settimane, non è neppure riuscita a formulare una candidatura univoca per il ruolo che gli era stato proposto.

Nella nota Siniscalco ringrazia "il sindaco di Torino e tutti gli azionisti  che hanno manifestato il loro apprezzamento, sostenendo la sua candidatura". Davanti alla richiesta dei giornalisti di commentare il suo dietrofront, Siniscalco è stato laconico "Il motivo per cui non voglio fare dichiarazioni è che non si fanno giochi di pollaio sulla più grande banca italiana".

Confermata, invece, la candidatura di Andrea Beltratti per la presidenza del consiglio di gestione di  ntesa Sanpaolo. "Confermo ovviamente la mia candidatura - dichiara il docente dell’Università Bocconi - è stata indicata dalla Compagnia di San Paolo qualche giorno fa e rimane in piedi così come  era stata formulata inizialmente dalla Compagnia".

Le polemiche - "La Compagnia ci ha fatto fare una figura da cioccolatai". Parole non proprio tenere quelle di Enzo Ghigo, coordinatore regionale Pdl, in seguito al ritiro della candidatura di Siniscalco come presidente del Consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo. "Con il venir meno della candidatura di Siniscalco - aggiunge  Ghigo - Torino e il Piemonte hanno perso l'opportunità di candidare al vertice di uno dei più importanti istituti bancari del Paese una figura che, oltre ai sui indiscussi meriti accademici e professionali,  avrebbe impersonificato la difesa di quei valori di torinesità di cui si è spesso lamentata la mancanza in questi anni, dopo la fusione tra San Paolo e Intesa".   E conclude Ghigo "resta lo sconcerto per il modo in cui questa candidatura è  stata gestita".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog