Cerca

Disoccupazione da record

A marzo il tasso sale all'8,8%. E' il dato peggiore dal 2002

Disoccupazione da record
Disoccupazione da recordo. A marzo il tasso è salito all'8,8%, rispetto all'8,6% di febbraio e a +1% su base annua. A lanciare l'allarme è l'Istat, sottolineando che si tratta del dato peggiore dal secondo trimestre 2002.

In particolare, il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 27,7 %, con un calo di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente ma in aumento di 2,9 punti percentuali rispetto a marzo 2009. Il numero di inattivi di età compresa tra 15 e 64 anni è pari a 14 milioni 907 mila unità, con una riduzione dello 0,2 % (-24 mila unità) rispetto a febbraio 2010 e un aumento dell'1,6 % (+239 mila unità) rispetto a marzo 2009. Il tasso di inattività è pari al 37,8 % (-0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente ma in aumento di 0,5 punti percentuali rispetto a marzo 2009).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    03 Maggio 2010 - 12:12

    la disoccupazione è reale, ma è anche in parte voluta, taluni quotidiani periodicamente pubblicano centinaia di offerte di lavoro che vengono regolarmente ignorate dai disoccupati. Diciamo la verità, due cose scarseggiano, primo il lavoro e secondo la voglia di lavorare.

    Report

    Rispondi

blog