Cerca

Auto, immatricolazioni a picco in agosto

Meno 19,27% rispetto allo stesso mese del 2009. Fiat scivola del 26%

Auto, immatricolazioni a picco in agosto
Nuovo crollo nel mercato delle auto. Ad agosto le immatricolazioni calano ancora, arrivando a 68.718, con una variazione di -19,27% rispetto all'agosto 2009. Lo comunica il ministero dei Trasporti, precisando inoltre che nello stesso periodo, ci sono stati 229.022 trasferimenti di proprietà di auto usate, con un +8,71% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, quando ci furono 210.671 trasferimenti. Il volume globale delle vendite ha quindi interessato per il 23,08% auto nuove e per il 76,92% vetture usate.

Le immatricolazioni di Fiat Group Automobiles in Italia segnano ad agosto un calo del 26,39%, a 21.065 unità, contro le 28.617 del 2009. A luglio il gruppo aveva immatricolato 44.433 vetture, per un calo del 35,81% rispetto a luglio 2009.  Riguardo ai singoli marchi del Lingotto, ad agosto Fiat ha immatricolato 15.873 unità (-27,75%) rispetto alle 21.969 di agosto 2009, Alfa Romeo 2.083 unità (-1,79% sulle 2.121 di un anno fa) e Lancia 3.109 unità(-31,32% rispetto alle 4.527 di un anno fa). Sugli otto mesi il gruppo torinese ha immatricolato 425.741 unità, in calo del 10,42%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ulisse di bartolomei

    15 Novembre 2010 - 23:11

    Frodi brevettali. La tecnologia ibrida doppia frizione con motore elettrico nel mezzo è stata “mutuata” da un brevetto che la Fiat non ha mai voluto acquistare, ma soltanto spudoratamente copiare. Invito e visitare il mio blog dove “vitalità” e disinvoltura dei progettisti Fiat appaiono in piena evidenza: http://propulsoreibridosimbiotico.blogspot.com/ Chiunque abbia a cuore una onesta etica industriale in difesa della proprietà intellettuale conosca la storia raccontata nel mio blog. Se le industrie possono permettersi impunemente di copiare le idee, in quanto per difenderle occorrono cause costosissime, a cosa servono i brevetti? Come possono i nostri giovani trovare coraggio intellettuale se i potentati economici schiacciano i diritti dei singoli? Se vi accingete a richiedere un brevetto oppure proporlo ad un’azienda, la mia esperienza con la Fiat può esservi utile per muovervi con migliore circospezione. Ulisse Di Bartolomei

    Report

    Rispondi

  • Ricafede

    02 Settembre 2010 - 10:10

    Il netto calo delle immatricolazioni auto nel mese di agosto è dovuto alla presa di coscienza degli italiani sul problema dell'inquinamento. Moltissimi hanno preferito acquistare una più ecologica e salutare bicicletta.

    Report

    Rispondi

  • skyroll

    02 Settembre 2010 - 09:09

    in un paese dove gli stipendi e le pensioni sono da fame,dove nessuno investe piu';dove la disoccupazione assieme alla precarieta' sono diventate la norma; dove la pressione fiscale gia' piu' alta del mondo continua ad aumentare assieme a tariffe di acqua,luce,gas,pedaggi,carburanti,raccolta rifiuti,rc auto e via di seguito in uno sterminato elenco;dove piu'di 1.000.000 di politici.vivono a nostre spese per tuta la loro esistenza assieme a partiti,enti e strutture dedite alla rapina e allo sperpero del bene pubblico;dove le nomerose lobbies continuano indisturbate ed impunemente a sfruttare e ad ingessare la societa' e soprattutto dove ogni governo e' complice di tale situazione,non c'e' da stupirsi per la contrazione delle vendite delle auto,c'e' da stupirsi che non ci sia una sollevazione popolare ....per ora.

    Report

    Rispondi

  • Ale1960

    02 Settembre 2010 - 09:09

    FIAT= cassa integrazione=soldi pubblici, FIAT=delocalizzazione=soldi pubblici andati all'estero=lavoratori Italiani senza lavoro. Alla faccia dei managers Italiani!!! Siete dei GENI! Ma dove vogliamo andare?????? In buona sostanza stiamo finanziando stati esteri senza rendercene conto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog