Cerca

Ecofin: al via la riforma della vigilanza finanziaria

Operative, da gennaio 2011, tre nuove authority su banche, mercati e assicurazioni

Ecofin: al via la riforma della vigilanza finanziaria

I Ministri finanziari della Ue hanno consentito il via libera alla riforma della vigilanza finanziaria, approvando così il compromesso, raggiunto nei giorni scorsi, con il Parlamento europeo. E sarà proprio quest'ultimo, nella sessione planetaria del prossimo 20 settembre, a votare, in via definitiva, le nuove regole.

Da gennaio 2011 saranno quindi operative le 3 nuove autorità europee su banche, assicurazioni e mercati. Nascerà, inoltre, lo European Systemic Risk Board (Esrb) che, sotto la guida della Bce, dovrà vigilare e lanciare eventuali allarmi sui rischi per la stabilità della zona euro.

I ministri europei delle Finanze non sono invece riusciti a trovare una posizione unanime sul metodo da adottare per fare in modo che il mondo della finanza contribuisca a sostenere i costi della crisi. Secondo il Ministro delle Finanze belga, Didier Reynders, non c'è un accordo sulle opzioni alternative di un prelievo sulle banche o di un'imposta sulle transazioni finanziarie.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sentinella f

    08 Settembre 2010 - 00:12

    sarà prossima la nuova tessera sanitaria del ssn, le nuove caratteristiche sono già definite?

    Report

    Rispondi

  • sentinella f

    08 Settembre 2010 - 00:12

    C'è un regolamento che prevede la riduzione della tassa sui rifiuti se il cittadino esegue la raccolta differenziata della plastica, vetro, carta e biodegradabili? Non con il porta a porta che so che prevede costi maggiori.

    Report

    Rispondi

  • sentinella f

    08 Settembre 2010 - 00:12

    L'acqua è un bene pubblico, giusto aumentare i costi in caso di eccesso di consumo pro capite. E' da qualche anno passata la gestione del servizio idrico alla Talete in molti comuni del viterbese. a differenza di quando era in gestione al comune, sono aumentate le bollette nell'anno anche se il consumo è inferiore a un metro cubo annuo, arrivano 4 bollettini, la carta non gli costa... e comunque locali dove la richiesta è per motivi d'igiene, perchè si lavora o si ha un garage, non è giusto pagare un esubero nonostante non ci sia il consumo. sono due anni che su un consumo di i metro cubo si paga 2oo euro, è regolare?

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    07 Settembre 2010 - 15:03

    Il polo attende di vedere nei fatti questa benedetta unione.

    Report

    Rispondi

blog