Cerca

Ryanair pronta al sorpasso su Alitalia

L'annuncio di O'Leary: "Siamo a 22 milioni di passeggeri". Ma la compagnia di bandiera smentisce

Ryanair pronta al sorpasso su Alitalia
Ryanair soffia il fiato sul collo di Alitalia. La compagnia low cost irlandese, quella - tanto per capirsi - che vuole eliminare il secondo pilota perché costa troppo, ha comunicato oggi i dati sui passeggeri trasportati in Italia. Secondo le loro rilevazioni, che Alitalia ha prontamente smentito, nel 2010 Ryanair trasporterà 22 milioni di passeggeri da e per l'Italia. Il che significa, ha annunciato trionfalmente Michael'O Leary segnare il sorpasso sulla compagnia di bandiera.

La risposta di Alitalia - Immediata la replica di Alitalia, per voce del direttore generale Operazioni dell'aviolinea italiana, Giancarlo Schisano. "Stiamo andando bene. Nel 2009 abbiamo trasportato quasi 23 milioni di passeggeri e quest'anno prevediamo di andare oltre questa cifra visto che stiamo crescendo a un ritmo di due cifre, a luglio e agosto l'incremento è stato del 10%. Riteniamo, dunque, che questo sorpasso non ci sarà e noi, comunque, non facciamo competizione con Ryanair".

L'ultima di O'Leary - L'amministratore delegato di Ryanair ha fatto della provocazione il suo biglietto da visita. E dopo l'idea dei posti in piedi, la riduzione del numero delle toilette (che tra l'altro sono a pagamento) oggi ha proposto che il secondo pilota abbia funzioni anche di hostess."Considerando -ha evidenziato- che gli aerei sono sempre più automatizzati, il secondo pilota potrebbe anche servire drink a bordo mentre gli steward potrebbero essere addestrati per effettuare un atterraggio. E ancora, è possibile ridurre il numero delle toilette di bordo semplicemente cambiando le proprie abitudini e andando in bagno prima dell'imbarco, considerando che i nostri voli sono di medio raggio e che durano quindi un paio di ore». «Tutte queste -ha detto ÒLeary- sono proposte e suggerimenti che se vengono ripresi dalla stampa e ci fanno pubblicità non possiamo che essere felici. Noi comunque, abbiamo l'obiettivo di abbassare le tariffe e le nostre proposte sono finalizzate a questo e non a realizzare maggiori profitti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iopensoke

    16 Settembre 2010 - 14:02

    Giuro ke se il tizio metterà obbligatorio il bagno a pagamento, vado in bagno (dopo il controllo e prima di imbarcarmi ovviamente senza pagare il bagno) la faccio in una bottiglietta e gliela lascio sul sedile con dedica. E spero di avere molti , moltissimi emuli.

    Report

    Rispondi

  • wizardofoz

    15 Settembre 2010 - 12:12

    Senza volere fare i conti in tasca a nessuno, il piacere di una vacanza o di un viaggio tout court inizia dal trasporto, per cui nel budget dovrebbe entrare anche il volo da e per la destinazione prescelta. Per alcuni forse ciò non è importante, per me è essenziale. Vi sono innumerevoli compagnie aeree o tour operators che offrono delle condizioni di assoluta comodità a un prezzo accessibile. Perchè andarsi a sorbire una Ryan Air che, dichiaratamente, dei passeggeri se ne frega altamente, puntando unicamente al profitto? Questa linea aerea è a mio avviso solo per i masochisti.

    Report

    Rispondi

  • z.signorini

    15 Settembre 2010 - 11:11

    Questo pirla faccia funzionare bene quello che ha, e ucessivamente pensi a soprpassare altre compagnie. Mi domando come facciano i clienti di questa compagnia a volare con loro? Ho avuto la sfortuna di volare due volte, mai più, personale di bordo con laurea di villaneria inqualificabile. Prega Dio di non avere 1 o 2 kg in più ti fanno pagare come un biglietti inprima classe con altra compagnia. Mai più Ryanair

    Report

    Rispondi

  • yaaa

    14 Settembre 2010 - 18:06

    nn so di quanto, considerando le dimensioni ma sopratutto che nello spazio che sembra della toilette sono in realta' incaasati un sacco di altri dispositivi/ cassetti ... inoltre non mi vengano a dire che tutti i voli gli vanno esauriti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog