Cerca

L'oro fissa un nuovo record: a Londra 1.265,75 dollari l’oncia

L'economia appare più solida, ma sui mercati si punta su un investimento sicuro come quello del metallo giallo

L'oro fissa un nuovo record: a Londra 1.265,75 dollari l’oncia

Non si ferma la corsa dell’oro sulle piazze internazionali. Nonostante la fase acuta della crisi sembri essere alle spalle e la situazione internazionale decisamente più salda, gli investitori continuano a spingere nel più classico tra i “beni rifugio”.
Proprio per questi ingenti investimenti “cautelativi”, l’oro è arrivato oggi a toccare sulla piazza londinese il record storico di 1.265,75 dollari l’oncia. Sempre rimanendo nelle quotazioni del metallo giallo, nelle contrattazioni l'oncia ha raggiunto un nuovo picco storico a quota 1.269,45, favorito anche dalla crescita dello yen, il quale sta tenendo il dollaro sotto quota 83.

Motivi – Come detto, la crescita dell’oro è diretta conseguenza del clima di incertezza internazionale che attanaglia i mercati. Gli esperti, infatti, sono concordi nel ritenere il metallo giallo come l’investimento sicuro.

Conferma questa tesi anche la crescita dell'argento, salito a 20,31 dollari l'oncia, il top dal 3 marzo del 2008.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog