Cerca

Parmalat, Tanzi perde il titolo di Cavaliere del Lavoro

Napolitano ha firmato la proposta di revoca del ministro dello Sviluppo Economico dopo gli scandali che hanno coinvolto Calisto Tanzi

Parmalat, Tanzi perde il titolo di Cavaliere del Lavoro
Calisto Tanzi non sarà più Cavaliere del Lavoro. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato venerdì il decreto di revoca “per indegnità” proposto dal ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola.

Tanzi, patron della Parmalat, aveva ricevuto l’onorificenza il 2 giugno 1984. Dopo le complesse vicende finanziarie e giudiziarie dell’uomo, Scajola aveva chiesto di cancellare la decorazione ritenendo che ci fossero “le condizioni previste dalla legge per la revoca”.
Sarà poi il ministero dello Sviluppo Economico a curare la transizione del provvedimento nell’albo dell’Ordine e a farlo pubblicare nella Gazzetta Ufficiale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pi.bo42

    23 Settembre 2010 - 21:09

    Qualcuno crede che riceverà una punizione peggiore della cancellazione della nomina a cavaliere? Della galera non sentirà nemmeno l'odore!

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    21 Settembre 2010 - 21:09

    oltre a togliergli il titolo di cavaliere, fino a eventuale pena scontata, sulla carta di identita' alla dicitura professione dovrebbe esserci scritto: Truffatore di massa Peroperi

    Report

    Rispondi

blog