Cerca

Ue, al via la riforma sulla vigilanza finanziaria

Dal primo gennaio 2011 tre nuove autorità per il controllo su banche, assicurazioni e mercati

2
Ue, al via la riforma sulla vigilanza finanziaria
La riforma per la vigilanza finanziaria è stata approvata dal Parlamento europeo. Entrerà in vigore il 1° gennaio del 2011 e porterà alla creazione di tre nuove autorità di controllo sulle banche, sulle assicurazioni e sui mercati. All’European Systemic Risk Board ( Esrb) il compito di lanciare gli allarmi su eventuali rischi per la stabilità dei mercati europei.

Con questa riforma, il Parlamento vuole scongiurare altre crisi del sistema e “dare regole ferree capaci di risanare il settore bancario e finanziario al fine di rilanciare stabilità, sviluppo e crescita in Europa" ha dichiarato il vicepresidente del Parlamento europeo, Roberta Angelilli. "E' importante rassicurare l’opinione pubblica europea - ha aggiunto la Angelilli -  che non dovranno essere più i cittadini e i contribuenti europei a pagare gli sprechi e le scelte irresponsabili di soggetti senza scrupoli che fino a questo momento non si sono assunti i rischi delle loro decisioni fallimentari scaricandoli sulla collettività".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    22 Settembre 2010 - 16:04

    Banche e compagnie assicurative hanno sempre fatto quello che hanno voluto e continueranno a farlo.

    Report

    Rispondi

  • ariete11

    22 Settembre 2010 - 14:02

    La soluzione in questione è molto importante. Speriamo che nella pratica ci sia la volonta e la capacità di raggiungere gli obiettivi che l'Angelilli uspica , cioè che i rischi fallimentari delle banche non ricadino sulla collettività.

    Report

    Rispondi

media