Cerca

L'Ue all'Italia: "Fate pagare l'Ici al Vaticano"

Le esenzioni sarebbero incompatibili con le norme europee su libero mercato e concorrenza

L'Ue all'Italia: "Fate pagare l'Ici al Vaticano"
L'Unione europea avvierà presto un'inchiesta formale sulle esenzioni dall'Ici concesse allo Stato Vaticano. Ad annunciarlo è la stessa commissione di Bruxelles, secondo cui la concessione, favorendo fiscalmente un solo soggetto e i suoi beni immobiliari, sarebbe incompatibile con le norme europee sul libero mercato e la libera concorrenza.

Inutili le spiegazioni fornite dal governo italiano. Per l'Ue non è sufficiente che l'esenzione dall'Ici riguardi beni non commerciali della Chiesa, in particolare gli edifici destinati al culto. Da qui l’avviso di messa in mora e l'avvio di indagini formali, con il rischio che l'Italia si trovi costretta a pagare nuove sanzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    13 Ottobre 2010 - 18:06

    666

    Report

    Rispondi

  • bimbomix

    12 Ottobre 2010 - 17:05

    appunto , ma la storia delle Coop come è andata a finire? Le intercettazioni abusive ai dipendenti di " la coop sei tu chi può darti di più"'??? E ancora, si è stabilito se sono o non sono una banca???? E se devono o non devono pagare le tasse , visto che sono coop solo sulla facciata degli immobili???? A quando la resa dei conti della lobby rossa?

    Report

    Rispondi

  • bastaaa

    12 Ottobre 2010 - 16:04

    questo lo trovo giustissimo- che paghino e profumatamente-

    Report

    Rispondi

  • wall

    12 Ottobre 2010 - 16:04

    ancora con questa UE che nel trattato di Lisbona non parlano di nessuna religione. Qualcuno spieghi loro i parlamnetari europei che sempre si riempiono la bocca che l' ITALIA ha una storia e che tutte le opera d'arte e quello che è carità cristina è fondato dalla nostra religione; pertanto gli dicano che ci sono in atto i Patti Lateranensi è il nome con cui sono noti gli accordi di mutuo riconoscimento tra il Regno d'Italia e la Santa Sede sottoscritti l'11 febbraio 1929 e poi aggiornati da Craxi............ Non conoscono la storia e la famosa ICI vorrei sapere dalla UE e parlamentari europei se c'è anche in altre nazioni UE c'è questa tassa!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog