Cerca

Fiat-sindacati: è intesa su Pomigliano. Barricate Fiom. I punti dell'accordo

Cisl e Uil, sì al Lingotto: 4.600 assunzioni. Metalmeccanici: sciopero generale il 28 gennaio / COSA CAMBIA

Fiat-sindacati: è intesa su Pomigliano. Barricate Fiom. I punti dell'accordo
Dopo l'estate degli scontri e l'estenuante trattativa da cui la Fiom si è sempre defilata, Fiat, l'associazione quadri del Lingotto e i sindacati Ugl, Fim, Uilm e Fismc hanno siglato il contratto per l'assunzione dei 4.600 dipendenti dello stabilimento campano di Pomigliano d'Arco.  Leggi i dettagli dell'accordo punto per punto.

A partire da gennaio 2011 i lavoratori saranno riassunti dalla Newco sulla base dell’accordo separato siglato il 15 giugno scorso. A Pomigliano a partire dal dicembre del prossimo anno sarà prodotta la nuova Panda. Per i dipendenti, l'incremento salariale medio dovrebbe essere nell'ordine dei 360 euro lordi l'anno a regime, ovvero circa 30 euro lordi al mese. Tra le novità, l'inquadramento dei lavoratori che prevedono nuove fasce intermedie allo scopo di agevolare l'avanzamento professionale.
Esulta il ministro del Welfare Maurizio Sacconi: "L'accordo è un punto di svolta, sono state superate le barriere ideologiche".

FIOM PROCLAMA SCIOPERO GENERALE - Per tutta risposta, pochi minuti dopo la sigla dell'accordo, è stata dichiarato lo sciopero generale della Fiom, a cui mancava soltanto il crisma dell'ufficialità. Con 102 voti a favore, 29 astenuti e nessun voto contrario, il Comitato centrale del sindacato metalmeccanico ha approvato la proposta della segreteria di proclamare lo sciopero di otto ore dei metalmeccanici per il prossimo 28 gennaio.

LANDINI, "POMIGLIANO, ATTO ANTI-SINDACALE" - Il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, nella mattinata di mercoledì aveva dichiarato che "è necessario che questo comitato centrale decida oggi (mercoledì 29 dicembre, ndr) lo sciopero generale di tutti i metalmeccanici di 8 ore da collocare nella giornata del 28 gennaio con manifestazioni regionali". L'accordo di Pomigliano, continua Landini, "è un atto anti-sindacale, anti-democratico e autoritario che non ha precedenti: c'è bisogno di reagire e questo riguarda tutti i lavoratori metalmeccaninci. Non si può far passare l'idea che bisogna cancellare i diritti e lo sciopero deve dimostrare che tutti i metalmeccanici non vogliono far passare questa linea"

L'APPELLO - "Noi vogliamo salvare la filiera dell'auto in Italia". Questo l'appello lanciato prima della sigla dell'accordo, nella mattinata di mercoledì, da Antonio D'Anolfo, il segretario nazionale della Ugl metalmeccanici, che ha parlato prima di entrare all'incontro. "Da noi Fiat produce solo il 30% della produzione mondiale", ha proseguito D'Anolfo: "Bisogna fare i conti con la delocalizzazione. Le auto si producono in tutto il mondo. L'auspicio è quello di chiudere l'accordo entro oggi".

FIOM ISOLATA - Alla stipula del nuovo contratto, mancava ovviamente la rappresentanza Fiom, che ha proclamato uno sciopero generale al quale parteciperà da sola. Per Giovanni Sgambati, segretario regionale della Campania della Uilm, l'assenza al tavolo "è un errore", che ora "commetteranno anche su Mirafiori. Solo con le proteste", sottolinea Sgambati, "non si fanno accordi condivisi. C'è bisogno di un atteggiamento di responsabilità. Mi auspico che la Fiom ci ripensi". Simile il registro delle dichiarazioni di Felice Mercogliano, segretario regionale campano della Fismic: "La newco è fuori da Confindustria, quindi c'è bisogno di un nuovo contratto per riassumere i lavoratori: speriamo di chiudere già oggi, in modo da poter offrire subito ai lavoratori i miglioramenti di questo nuovo contratto rispetto al precedente. Ci dispiace", ha continuato Mercogliano, "che un grande sindacato come la Fiom non abbia voluto fare un passo in avanti per salvare tanti posti di lavoro".

SCONTRO CREMASCHI-ANGELETTI - Intanto è polemica sulle dichiarazioni di Giorgio Cremaschi (Fiom), che ha risposto alle accuse di Luigi Angeletti, segretario generale della Uil, secondo cui la Cgil ha smesso di essere un sindacato per essere un movimento politico in cerca di visibilità. Per Cremaschi "è solo l'autodifesa di un sindacato totalmente in mano all'azienda. Angeletti e Bonanni sono la vergogna del sindacalismo italiano", ha concluso. Frasi che per Giorgio Santini, segretario generale aggiunto della Cisl, sono "di inaccettabile istigazione alla violenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    10 Gennaio 2011 - 04:04

    Un dì, mi scontrai (non confronto) con le idee di Capanna su lavori al Centro Civico di Pl.e Accursio: inutile dirvi, che, in 24 da Dirigente Sindacale e Politica sia pure un granellino nel circuito d’idee Socialista, ma vivevo come: “ Si sta come, d’autunno, sugli alberi, le foglie ” gomme bucate, la mia Bmw con 4 milioni di danni e ultimo un attentato alla mia vita,che poco dopo sanguinante nel mormorio della folla che mi soccorse: “ Quello…è un boss assassino…è un terrorista poi, ore per le visite e raggi al Niguarda, ove lo zio di mio padre, fu ricoverato per saltare in aria per la 3^ volta con tutto il reparto, prima sul Piave ed in seguito nell’ospedale da campo appena trasportato da Caporetto, dopo per la terza volta. Ovvio, era Fascista ed ebbe una parte dei Caselli in cui il Duce concedeva, ecco che la cittadina che si chiama Marconia in onore a Guglielmo Marconi, la Piazza, Elettra per sua figlia madrina della cerimonia! Ora ci accorgiamo le cose non vanno? Peccato che avete visto schegge di bombe sulla gamba incancrenita dello zio o, quella del mio amico lo Statista Bettino Craxi lasciato morire in terra straniera: riflettete chi aizzava le folle di monetine di cui ho assaggiato alcuni bulloni e monetine in Piazza del Duomo con lo staff Psi? Chi criminalizzava gli attivisti de Psi? Chi a Milano si sbolognò di operai attivisti dalle Aziende Pubbliche? Voi avete visto la Cgil o quelli del Pci o visti arrestare molti e persino dirigenti? Sbaglio o erano solo “ mele marce ” o, i ladri era un atto solitario? Chicca vi ricordate del quotidiano L’Avanti! ? Ebbene, il Direttore Ugo Intini, scrisse “ Chi semina vento riceverà tempesta! ” La risposta? Di ritorno, pallottole di Kalashnikov e P38, l’Intini Voltagabbana nel Pd. Le mele marce? Solo dolcetto scherzetto: erano ospiti da Kompagnuzzi Francesi o importati da Usa , poi eletti in Parlamento solo perché folgorati sulla Via di damasco? http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2011/01/09/c%e2%80%99era-una-volta-il-pci-altri-erano-extraparlamentari-si-ma-criminali/

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    10 Gennaio 2011 - 04:04

    Un dì, mi scontrai (non confronto) con le idee di Capanna su lavori al Centro Civico di Pl.e Accursio: inutile dirvi, che, in 24 da Dirigente Sindacale e Politica sia pure un granellino nel circuito d’idee Socialista, ma vivevo come: “ Si sta come, d’autunno, sugli alberi, le foglie ” gomme bucate, la mia Bmw con 4 milioni di danni e ultimo un attentato alla mia vita,che poco dopo sanguinante nel mormorio della folla che mi soccorse: “ Quello…è un boss assassino…è un terrorista poi, ore per le visite e raggi al Niguarda, ove lo zio di mio padre, fu ricoverato per saltare in aria per la 3^ volta con tutto il reparto, prima sul Piave ed in seguito nell’ospedale da campo appena trasportato da Caporetto, dopo per la terza volta. Ovvio, era Fascista ed ebbe una parte dei Caselli in cui il Duce concedeva, ecco che la cittadina che si chiama Marconia in onore a Guglielmo Marconi, la Piazza, Elettra per sua figlia madrina della cerimonia! Ora ci accorgiamo le cose non vanno? Peccato che avete visto schegge di bombe sulla gamba incancrenita dello zio o, quella del mio amico lo Statista Bettino Craxi lasciato morire in terra straniera: riflettete chi aizzava le folle di monetine di cui ho assaggiato alcuni bulloni e monetine in Piazza del Duomo con lo staff Psi? Chi criminalizzava gli attivisti de Psi? Chi a Milano si sbolognò di operai attivisti dalle Aziende Pubbliche? Voi avete visto la Cgil o quelli del Pci o visti arrestare molti e persino dirigenti? Sbaglio o erano solo “ mele marce ” o, i ladri era un atto solitario? Chicca vi ricordate del quotidiano L’Avanti! ? Ebbene, il Direttore Ugo Intini, scrisse “ Chi semina vento riceverà tempesta! ” La risposta? Di ritorno, pallottole di Kalashnikov e P38, l’Intini Voltagabbana nel Pd. Le mele marce? Solo dolcetto scherzetto: erano ospiti da Kompagnuzzi Francesi o importati da Usa , poi eletti in Parlamento! http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2011/01/09/c%e2%80%99era-una-volta-il-pci-altri-erano-extraparlamentari-si-ma-criminali/

    Report

    Rispondi

  • Quartogiuseppe

    03 Gennaio 2011 - 14:02

    Ma i sindacati il governo non si chedono perche le multinazzionali investono in francia in germania ed in Inghilterra e non in Italia? Amazzon e sbarcata in Italia ma gestisce il tutto dalla Francia, non vi chiedete perche? Giuseppe Quarto

    Report

    Rispondi

  • Quartogiuseppe

    03 Gennaio 2011 - 13:01

    Ma i sindacati il governo non si chedono perche le multinazzionali investono in francia in germania ed in Inghilterra e non in Italia? Amazzon e sbarcata in Italia ma gestisce il tutto dalla Francia, non vi chiedete perche? Giuseppe Quarto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog