Cerca

Crisi, giù le case a New York

E Manhattan le mette in saldo

Crisi, giù le case a New York
La crisi si manifesta davvero sotto diverse forme. Ed ha colpito il mondo intero. Persino New York, che per diverso tempo è sembrata quasi immune alla crisi economica nonostante la sua forte dipendenza da Wall Street, ora è alle corde. O meglio, lo è il mercato immobiliare di Manhattan, che inizia a scricchiolare: le transazioni nel quarto trimestre sono scese del 9,4%, mentre i prezzi medi sono saliti del 5,9%, con una contrazione del 3,9% dei prezzi degli appartamenti di lusso. Questo secondo i dati diffusi dai broker Miller Samuel e Prudential Douglas Elliman Real Estate: "Per tutto il 2008 abbiamo visto una forte flessione del numero delle transazioni", precisa l'amministratore di Miller Samuel, "ora iniziamo ad assistere a un calo dei prezzi". Il numero degli appartamenti in vendita da settembre 2008 è aumentato del 40%, lLa media degli immobili che restano sul mercato è salita del 21% a 159 giorni. Miller ha spiegato infine che i prezzi delle case piccole sono scesi: per un monolocale il prezzo medio è 420.000 dollari (-8,5%), mentre quelli con una camera sono in calo 4,5% a 715.000 dollari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog