Cerca

Bankitalia: per il debito pubblico a gennaio è record

Tocca quota 1.879,9 miliardi. Crescono le entrate tributarie del 2010: la Rgs segnala un aumento dell'1,6%

Bankitalia: per il debito pubblico a gennaio è record
Debito pubblico record a gennaio. Secondo il supplemento al bollettino statistico sulla finanza pubblica di Bankitalia, nel primo mese dell'anno in corso il debito ha raggiunto i 1.879,9 miliardi, superando di 36,6 miliardi il valore registrato a dicembre 2010. Nel gennaio 2010, il debito ammontantava a 1.790,8 miliardi di euro. Il valore di gennaio 2011 è il più alto mai raggiunto (il precedente record era stato toccato a novembre 2010, a quota 1.868,6 miliardi).

CRESCONO ENTRATE TRIBUTARIE - "Evidente ripresa" delle entrate tributarie nel 2010. Secondo quanto riferito dalla Ragioneria generale dello Stato nel suo bilancio annuale, si è registrato un incremento dell'1,6%, pari a 6.572 milioni di euro, rispetto a gennaio-dicembre 2009. In particolare, poi, nel mese di gennaio 2010 le entrate sono aumentate del 6,4%: il dato si attesta dunque a 30.641 miliardi, rispetto ai 28.809 del gennaio 2009.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero

    28 Marzo 2011 - 12:12

    il fatto non e' stranissimo perche' 2 + 2 fanno 4, ovvero se la base imponibile si e' ridotta per la crisi delle imprese,per i disoccupati ed i cassintegrati come fa l'erario ad incassare piu' soldi: ha aumentato il prelievo fiscale dalle nostre tasche,per esempio 400 milioni di euro dall'aumento delle accise e iva che crescono percentualmente, man mano che cresce il prezzo dei combustibili. Questo governo cosi' libertario e liberale si e' inventato 24 nuove tasse,il decreto mille proroghe con il quale ha ampliato il carrozzone politico e come esempio potresti usare i''provvedimenti'' della Polverini,nella regione Lazio. A cio' puoi aggiungere gli aumenti sulle prebende dei parlamentari ora e l'anno scorso che si riflettono anche sulla magistratura e se non basta,ci mettiamo anche i dati della CGIA di mestre,come ciliegina sulla torta .

    Report

    Rispondi

  • lambru

    17 Marzo 2011 - 20:08

    finchè non ci riprenderemo la sovranità monetaria, ogni mese ci sara un nuovo record di debito pubblico, siccome sale di 1000 euro al secondo fate voi i calcoli... questo è dovuto all interesse sul debito pubblico, e alla moneta in circolazione che non è di proprietà dello stato o dei cittadini, ma prestata dalle banche centrali (private azioniste della bce) a debito all'intera comunità. tutti i tagli non sono per diminuire i debito , ma solamente per pagare gli interessi sul debito, e non bastano nemmeno.. un altro dato il totale del debito pubblico è 1.879,9 miliardi, che è superiore al denaro in circolazione, quindi..traete le vostre conclusioni

    Report

    Rispondi

  • gitex

    16 Marzo 2011 - 18:06

    sia incontrollabile, si parla si parla ma di fermarlo nessuno ci riesce, eppure ci deve essere una maniera se anche il Belgio lo ha ridotto della metà senza massacrare lo stato sociale. Quindi?

    Report

    Rispondi

  • sgangemi

    16 Marzo 2011 - 17:05

    E' proprio strano! Dopo tutti i tagli a destra e a manca e il blocco degli stipendi ai pubblici dipendenti che, a dire di Brunetta sarebbero i maggiori divoratori di risorse pubbliche, il debito pubblico sale sempre più vertiginisamente,cosa succede? Chi mi assicura che non vengano imboscate risorse? Tremonti, aspettiamo una risposta!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog