Cerca

Eurostat: in Italia deficit in calo al 4,6% nel 2010

L'istituto europeo: sale il debito pubblico, dal 116 al 119%. Stesse tendenze per l'Eurozona

Eurostat: in Italia deficit in calo al 4,6% nel 2010
Il deficit cala, il debito pubblico aumenta. Lo annunciano i dati riportati da Eurostat, secondo cui l'Italia è passata da un deficit del 5,4% nel 2009 al 4,6% del 2010 (nel 2008 era al 2,7%, nel 2007 all’1,5%). Nel 2010 le uscite sono state pari al 50,5% del pil mentre le entrate al 46%, rispetto al 51,8% e al 46,5% del 2009. Il debito pubblico, invece, nel 2010 ha raggiunto 1.843.015 milioni di euro, pari al 119% del pil, rispetto al 116,1 del 2009. Nel 2008 era invece stato pari al 106,3% e nel 2008 al 103,6%. Un aumento, ricorda Bruxelles, dovuto anche al prestito dello 0,3% del pil (3.890 milioni di euro) nel quadro dei programmi di assistenza finanziaria ai Paesi dell'eurozona in difficoltà.

DOPPIO ANDAMENTO - Nel quadro generale, l'ufficio statistico dell'Unione europea evidenzia come l'andamento italiano vada di pari passo a quello dei partner continentali. Il deficit dei Paesi dell'eurozona è sceso nel 2010 al 6% rispetto al 6,3% del 2009, mentre il debito pubblico è salito all'85,1% rispetto al 79,3% dell'anno precedente. Nell'Ue a 27 Paesi, invece, nel 2010 il deficit è sceso al 6,4% dal 6,8% del 2009, mentre il debito è aumentato, salendo all'80,0% rispetto al 74,4% dell'anno precedente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gitex

    26 Aprile 2011 - 19:07

    sale, è inarrestabile ma mi pare che non si stia facendo nulla per fermarlo. Finiremo in bancarotta?

    Report

    Rispondi

blog