Cerca

Crescono entrate tributarie (+4,6%): livelli pre crisi

Ripresa dell'economia. Rapporto del ministero: gli incassi su del 30,4%. Bene anche il Pil. Boom del Lotto

Crescono entrate tributarie (+4,6%): livelli pre crisi
Dopo il 'bollini verdi' appiccicati da Fondo monetario internazionale e Ocse sull'andamento dell'economia italiana, arrivano altri dati positivi dagli incassi che derivano dalle attività di accertamento e controllo nel primo trimestre del 2011. E' quanto riporta il Rapporto sull'andamento delle entrate tributarie e contributive del mese di marzo 2011, stilato dal Dipartimento delle Finanze e da quello della Ragioneria Generale dello Stato. Secondo il rapporto, gli incassi tributari hanno fatto registrare un significativo incremento, pari al 30,4% (ossia una crescita di 359 milioni di euro) rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. Le cifre confermano il buon operato del governo per quel che concerne l'azione di contrasto contro evasione ed elusione fiscale.

ENTRATE TRIBUTARIE - In generale nel primo trimestre schizzano tutte le entrate tributarie, in salita del 4,6 per cento. Il gettito totale si è attestato a 87.401 milioni di euro, segnando una crescita di 3.858 milioni rispetto allo stesso periodo del 2010. Secondo quanto riferito dal Dipartimento delle Finanze, le cifre "confermano la tendenza alla ripresa delle entrate tributarie, che tornano a collocarsi a livelli di crescita rpossimi a quelli registrati nel periodo 2007-2008 precedente alla crisi".

PIL - Segnali incoraggianti, seppur più lievi, arrivano anche dal Prodotto interno lordo, che secondo le rilevazioni Istat, nel primo trimestre del 2011, ha segnato una crescita dell'1%  rispetto alle rilevazioni dei primi tre mesi del 2010. Il Pil rispetto all'ultimo trimestre dell'ultimo anno è cresciuto invece dello 0,1 per cento.

LOTTO - Tornando alle entrate tributarie, una delle voci in più deciso aumento è quella che riguarda il Lotto. I proventi per lo Stato che derivano dal popolare gioco, nel primo trimestre, sono schizzati del 45,4 per cento. Nel dettaglio le entrate hanno raggiunto 1.751 milioni, cifra che segna un aumento rispetto allo stesso periodo del 2010 di 547 milioni di euro. Nel complesso, le entrate totali derivanti dai giochi sono arrivate a 3.578 milioni: in termini percentuali un aumento del 20,7%, mentre in termini assoluti pari a 613 milioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VFeltri

    13 Maggio 2011 - 13:01

    quando un popolo è cn le pezze ar culo, cerca la fortuna giocando d'azzardo. Sintomo di un economia a pezzi e che non gira. Bravo governo, continua ad ammazzarci! PFFT

    Report

    Rispondi

  • scorpion

    13 Maggio 2011 - 12:12

    che l'economia è solida. Con le entrate tributarie e il gioco del lotto. Notizia di oggi: PIL allo 0,5% e picco del debito pubblico quest'anno. Dati EUROSTAT. Ancora non avete capito si vede.

    Report

    Rispondi

blog