Cerca

Bce, su Draghi c'è via libera Ecofin: strada spianata

Prima la nomina unanime dell'Eurogruppo, poi quella di ministri finanze Eurozona. Governatore di Bankitalia a un passo dall'Eurotower

Bce, su Draghi c'è via libera Ecofin: strada spianata
Prima l'Eurogruppo (luendì sera) poi l'Ecofin, il gruppo dei ministri dell'Economia di Eurolandia: due 'via libera' che spianano la strada di Mario Draghi verso la presidenza della Banca Centrale Europea per il dopo-Trichet. L'Ecofin ha accolto la proposta formulata lunedì dai ministri finanziari dell'Eurozona, che avevano indicato all'unanimità il nome del governatore di Bankitalia e presidente del Financial stability forum.

DECISIONE FINALE  -Ora l'ultimissima e scontata parola per la definitiva nomina di Draghi spetta ai capi di Stato e di governo dell'Unione Europea che si riuniranno a Bruxelles il prossimo 24. Prima di quella data, il presidente designato dovrà sottoporsi all'esame del Parlamento europeo, sia rispondendo a una serie di domande scritte degli eurodeputati, sia presentandosi in audizione davanti alla commissione affari economici e monetari. Draghi, se effettuerà un 'percorso netto', si dovrebbe insediare a Francoforte il prossimo primo novembre. "Draghi gode di una reputazione internazionale eccellente e come banchiere centrale ha dato prova di avere a cuore l'euro e l'Unione economica e monetaria", ha commentato il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog