Cerca

Siluro S&P pesa su Borsa. Tremonti: "Conti tengono"

Ma per Fitch "non c'è alcun cambio di outlook in vista". Promossi anche da Europa. Ministro: "Su giusta strada"

Siluro S&P pesa su Borsa. Tremonti: "Conti tengono"
Dopo il siluro sganciato dall'agenzia Standard & Poor's lo scorso sabato (ha 'bocciato' l'economia italiana rivedendo l'outlook da stabile a negativo) la borsa italiana ha aperto in deciso calo. Fitch, agenzia di rating concorrente, si è smarcata da S&P affermando che non ha in faretra nessun cambio di otulook - le previsioni sul conto del Belpaese -: la notizia, però, non ha portato serenità a Piazza Affari.

TREMONTI: "TENIAMO" - "Abbiamo tenuto e ci sono tutte le condizioni per continuare a tenere", ha ripetuto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, parlando a un incontro dell'Abi. Tremonti ha spiegato che il lavoro di questi anni "non è stato solo un esercizio contabile", ma "la tenuta del risparmio, delle famiglie, della coesione sociale e dei finanziamenti a imprese e famiglie. E questo continuerà ad essere il lavoro dei prossimi anni". Il commissario europeo agli Affari economici, Olli Rehn, da Bruxelles ha rassicurato sul fatto che "l'Italia è sul sentiero prestabilito per rispettare gli obiettivi di deficit".

EURO E PARMALAT - Trascinato dal timore sul debito greco, è scivolato anche l'euro, finito sotto quota 1,4 contro il dollaro per la prima volta negli ultimi due mesi. Ad Atene si attende il via libera del conislgio dei ministri alle nuove misure anti-crisi. A Piazza Affari, invece, tutta l'attenzione è rivolta al duplice avvio dell'Opa dei francesi di Lactalis su Parmalat: il titolo resiste tra la parità e il lieve rialzo intorno a quota 2,6 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    23 Maggio 2011 - 23:11

    ...bisogna dirlo per non essere masochisti,ma se l'ottimo Tremonti avesse ascoltato il...canto delle beffarde Sirene,o soltanto ascoltato il Cav all'inizio legislatura,di allargare i cordoni della borsa,avremmo fatto da battistrada(in pole position),alla schiera dei vari Paesi europei che sono in grande affanno finanziario.Certamente avrebbe gioito tutta l'opposizione;per loro il tanto peggio è sempre stato il tanto meglio,quando governano altri.Hanno costantemente rimproverato Tremonti che non sganciava i soldini,a dritta e a manca.Il trappolone però non è scattato e per questo dico bravo Ministro e...tenga duro,alla faccia di chi Le vuol male.

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    23 Maggio 2011 - 18:06

    l’illustre esperto di alta finanza dagli occhi spalancati, il 21/05 ore 18.51: “Me lo aspettavo da giorni questo declassamento e temo che altri lo seguiranno (Fitch...).” Giusto il tempo di impartire una sprezzante lezione a Fonty ed ecco che oggi, 23/05: “Fitch … annuncia: nessun cambio outlook su Italia”. E poi si chiede come mai le sue offerte di consulenza economica finiscano nel cestino della carta straccia! Però è tornato a farsi vivo l’ammazza7 (stranissimo non lo abbia fatto col suo usuale “gnaaa, bungabbunga”) che si sforza di non essere da meno, dimostrando di non aver capito assolutamente un tubo, quasi come il disperso Giuseppe 57. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    23 Maggio 2011 - 17:05

    purtroppo la politica non governa più il mondo ,governano le banche le assicurazioni le fondazioni le mafie i narcotrafficanti la malavita si è insidiata nel potere dei governi. basta che uno al mattino si alza e parla e cambiano gli scenari mondiali. non possiamo fare nulla.

    Report

    Rispondi

  • lando

    23 Maggio 2011 - 15:03

    ... ormai non basta piu' ! Certo che se smettiamo di mangiare non moriremo per miseria.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog