Cerca

S&P declassa ancora Atene: rating scende a livello CCC

Grecia, doccia fredda: ora la valutazione sul debito sovrano è 8 livelli sotto il giudizio "spazzatura". Concreto il rischio default

S&P declassa ancora Atene: rating scende a livello CCC
Nuova bocciatura per la Grecia: l'agenzia di rating Standard & Poor's ha annunciato il taglio del rating sovrano a lungo termine di Atene di tre scalini, portandolo a CCC da B. Il verdetto è durissimo: il rating ora si trova otto livelli sotto la soglia di titolo spazzatura, che equivale alla valutazione BB+. Il rating sovrano a breve termine è stato confermato a C. Come precisa una nota di S&P, le previsioni sul rating a lungo termine restano negative: un ulteriore taglio è possibile nell'arco di 12-18 mesi. Nel testo, l'agenzia insiste anche sulla probabilità sempre più concreta di una ristrutturazione del debito sovrano che seguirà modalità accostabili a quelle di una vera e propria bancarotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    17 Giugno 2011 - 00:12

    ..Se la GRECIA sta come sta e mi spiace; vorrei sapere le future altre nazioni che verranno a far parte della UE vedi romania e altre sempre dell'est la famosa agenzia si guardi bene a farle entrare perchè non c'è trippa per gatti. Falsano l'economia e poi poi gli altri si devono indebbitare per fargli usare questo pezzo di euro che è solo carta straccia.

    Report

    Rispondi

  • jerico

    16 Giugno 2011 - 11:11

    E' solamente bassa e squallida manovra degli americani per mettere in ginocchio l'euro, troppo forte nei confronti del dollaro USA, questa è la verità !

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    14 Giugno 2011 - 08:08

    Ora questa gente che osserva con la lente di ingrandimento l'economia greca ed il suo debito pubblico,dove stava quando la Grecia chiese di entrare in Europa? Non sono anni ed anni che sta in Europa, la Grecia e non credo si sia rovinata ora, una volta entrata. Con che criterio allora hanno guardato le sue condizioni generali? Di fatto,a sentire le società di rating e non solo,la Grecia sta fuori di fatto, è fallita con tutto il suo macigno di prodigalità contro natura seguace del welfare state dissipatore di soldi pubblici ed avido di tasse.Ed ora? I soliti risparmiatori che non sanno dove investire i loro risparmi,se la prenderanno in quel posto,come fu per l'Argentina;chi ha avuto avuto etc. E se salta la Grecia molte altre europee la seguiranno:Portogallo,Irlanda,Spagna e Italia,le nazioni a più forte impronta di sinistra,quella delle tasse e dei soldi a perdere,quella delle pale eoliche e degli specchi di Archimede,quella della clava e della fionda. Addio vecchio welfare,sei cotto

    Report

    Rispondi

blog