Cerca

Istat, vola il tasso d'inflazione: +2,7% base annua. E' record

Il dato tendenziale è il più alto da novembre 2008. Pesano in particolare i rincari sugli alimentari, trasporti e i carburanti

Istat, vola il tasso d'inflazione: +2,7% base annua. E' record
Vola il tasso annuo d'inflazione a giugno, che è salito al 2,7% rispetto al 2,6% di maggio. La stima è stata diffusa dall'Istat, che conferma i dati provvisori secondo i quali l'aumento dei prezzi al consumo su base mensile è stato dello 0,1 per cento. Il tasso tendenziale registrato è il più alto dal novembre del 2008, quando l'inflazione si attestò esattamente al 2,7 per cento.

Carrello della spesa - A giugno, prendendo in considerazione il settore dei beni, i prezzi degli alimentari  - incluse le bevande alcoliche - aumentano rispetto a maggio dello 0,1%, evidenziando un’accelerazione del tasso annuo che sale al 3,0%, dal 2,9% del mese precedente. Si tratta del livello più alto dal marzo del 2009. A giugno, in particolare, il carrello della spesa ha registrato un aumento di prezzi superiore alla media. Per il raggruppamento dei prodotti acquistati con maggiore frequenza (dal cibo ai carburanti) la crescita è stata del 3,5% su base annua, contro un tasso di inflazione al 2,7 per cento.

Trasporti e alimentari - Ma la spinta più significativa all'inflazione, nel mese di giugno, è arrivata dai rialzi dei prezzi per i servizi relativi ai trasporti. Impatti altrettanto significativi a livello congiunturale derivano anche dagli aumenti sui beni alimentari lavorati e sui servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona.

Caro-vacanza - Tra le varie voci, vera impennata per i prezzi dei biglietti di aerei (+6,9%), traghetti (+10,8%) e treni (+2%). Ma il caro-vacanza, secondo l'Istat, non si limita solamente ai trasporti: aumenta dello 0,9% su base mensile anche il prezzo dei servizi d'alloggio. Schizzano anche gli stabilimenti balneari: +3,5% mese su mese, incremento del 4,3% su base annua.

Carburanti - Infine la consueta stangata sui carburanti, che registrano crescite a doppia cifra su base annua sia per la verde sia per il diesel. La benzina è schizzata dell 11,9% (+11% a maggio) su base annua, mentre è calata dell'1,1% su base mesile. Infine, secondo quanto ha reso noto l'Istituto di Statistica, a giugno il prezzo del gasolio per i mezzi di trasporto è salito del 14 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • leccato

    14 Luglio 2011 - 12:12

    E questi sono i risultati che lasciano questi pezzenti incapaci. Dalle rovine che lascia questo governo sara' veramente difficile x tutti fare qualcosa. solo unghianera e compagnia riescono a giustificare i disastri di berlusconi

    Report

    Rispondi

blog