Cerca

"Piano Marshall" per Atene Piazza Affari ride: +3,96%

L'Eurogruppo vara il 'salva-Grecia': banche coinvolte e fondo salvastati più forte, niente default. La Borsa apprezza

"Piano Marshall" per Atene Piazza Affari ride: +3,96%
Anche la Grecia avrà il suo "piano Marshall". I leader dei 17 Paesi dell'Eurogruppo, riuniti a Bruxelles per risolvere la crisi di Atene e soprattutto limitare i rischi di contagio, hanno previsto una "soluzione eccezionale", calibrata per una "unica situazione grave nell'Eurozona". La carta da giocare è l'intervento del settore privato ("su base volontaria") attraverso un "mix di opzioni": "scambio di bond, roll-over e buyback" a "condizioni di prestito paragonabili al sostegno pubblico con rafforzamento del credito". La scadenza dei prestiti alla Grecia si estenderà al "massimo possibile", da un minimo 15 anni. Gli stessi prestiti verranno concessi a un tasso equivalente alla "facility" per il sostegno alla bilancia dei pagamenti (oggi il 3,5%) "senza andare sotto il costo di finanziamento dell'Efsf". L'Eurogruppo ha previsto "incentivi appropriati per attuare il programma inclusi accordi sui collaterali se appropriato".

Niente default selettivo - L'obiettivo, per ora centrato, era quello di scongiurare il rischio di default, sia pure selettivo, della Grecia, un'opzione paventata negli ultimi mesi e mai così tanto realistica come in questa giornata convulsa, specialmente dopo il vertice notturno tra il presidente francese Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel che l'avevano avvalorata.
Le Condizioni di prestito concordare per la Grecia "saranno applicate anche per Portogallo e Irlanda". Importanti anche gli accordi sul Fondo salva-stati (Efsf). Secondo la bozza del documento presentato dai 17 leader, il Fondo verrà migliorato in flessibilità, consentendogli di "finanziare la ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie attraverso prestiti governativi incluso in paesi non sottoposti a programma di salvataggio, intervenire nel mercato secondario sulla base dell'analisi della Bce riconoscendo l'esistenza di circostanze eccezionali e con decisione unanime degli stati membri dell'Efsf".

Milano vola
- La reazione dei mercati è più che positiva. Piazza Affari vola con il Ftse Mib che raggiunge quota 19.453 punti (+3,56%), sostenuto ancora una volta dai titoli bancari. Unicredit ha chiuso a +8,36% a 1,36 euro. Intesa Sanpaolo finisce in asta di volatilità con un rialzo teorico del 9,96% a 1,811 euro, Ubi Banca cresce del 7,22% a 3,744 euro, Mps a +6,53%, Banco Popolare +5,48%, Bpm +5,54%, Mediolanum +5,39%, Mediobanca +4,44%.




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biasini

    22 Luglio 2011 - 09:09

    Non ho capito chi paga. Il solito Pantalone, penso. Le follie di una Grecia che ci sbeffeggiava per il tenore di vita dei suoi cittadini? Proprio come il nostro Meridione: Sicilia e Campania in testa. Pagano i Lombardioti con Venetioti ed Emilioti. Pagheremo pure, un pochino, per i greci. Il meccanismo è il solito: le banche tedesce e francesi in primis a comprare i titoli pubblici greci. Il governo greco a elargire stipendi per i fannulloni di stato che comprano (compravano?) prodotti tedeschi. Il fallimeto della Grecia?. Un disastro per banche (sempre loro) tedesche e francesi in prima fila. Sarebbe una bella cosa credo, che fallissero per davvero. Sarebbe un gradissimo casino, ma forse salutare per tutti.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    21 Luglio 2011 - 19:07

    In Grecia non ci sono più auto blu perchè ogni volta che ne vedono una - con onorevole e autista - i cittadini la fanno diventare bianca per tutte le secchiate di yogurt che gli tirano. Ecco... perchè meritano gli aiuti: si danno da fare!

    Report

    Rispondi

  • omega46

    21 Luglio 2011 - 18:06

    ma le cifre che leggo mi fanno venire i brividi, come al solito e tanto per non cambiare il ns. Pdc è giunto in ritardo a seduta già aperta, come al solito la Merkel e Sarkozy fanno un summit notturno a ns. insaputa!!!

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    21 Luglio 2011 - 18:06

    hanno fatto un concordato con i creditori solo un concordato a lungo termine , concordiamo sul vecchio e intento mi ridai il nuovo per andare avanti a lungo andare non si risquote ne il vecchio ne il nuovo ( vecchia regoletta commerciale) HOPE BE FUTURE BETTER

    Report

    Rispondi

blog