Cerca

Nazionalizzare le banche?

Silvio: "In Italia è impossibile"

Nazionalizzare le banche?
La nazionalizzazione delle banche in Italia è impensabile. Il premier Silvio Berlusconi esclude che il governo possa seguire la strada dell'intervento diretto negli istituto di credito: "Il nostro sistema è solido", sottolinea il Cavaliere, al termine del verice vertice italo-francese che si è tenuto oggi a Villa Madama, "il nostro è un popolo di risparmiatori, non ci sono titoli tossici e abbiamo messo a disposizine 10-12 miliardi di euro per incrementare la patrimonializzazione delle banche ma nessuna banca ha chiesto questi fondi perchè si presume la solidità del sistema bancario".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • metallurgico

    25 Febbraio 2009 - 09:09

    le banche italiane non vanno nazionalizzate ma sicuramente sterilizzate mantenendo il loro status di aziende private ma senza la possibilita' di drenare soldi dai conti correnti per ripianare i loro sprechi di denaro e le loro perdite dai bilanci fissando regole rigide.lasciandogli solo il compito di sostenere l'economia delle imprese e dei privati cittadini affinche' possano accedere al finanziamento senza essere spolpati.in pratica un ritorno nalla loro natura originaria

    Report

    Rispondi

  • 2009SP

    24 Febbraio 2009 - 16:04

    I potenti del mondo provano a tamponare in tutti i modi gli effetti di questa drammatica crisi economica e sociale, in cui loro stessi ed i loro predecessori ci hanno precipitato.Ma ormai è troppo tardi. Il disastro avanza da solo, autonomamente. Non è più possibile fermarlo. Tutti dobbiamo rassegnarci; sta arrivando l'Apocalisse. Saluti a tutti gli Italiani.

    Report

    Rispondi

blog