Cerca

Draghi mette fretta all'Italia: "Si deve salvare, da sola"

Il governatore di Bankitalia parla già da presidente Bce: "Abbiamo perso troppo tempo, bisogna fare le riforme con rapidità"

Draghi mette fretta all'Italia: "Si deve salvare, da sola"
Dobbiamo salvarci da soli, e in fretta. E' l'avvertimento all'Italia di Mario Draghi, governatore di Bankitalia che oggi ha parlato a Palazzo Koch prima di diventare, a novembre, presidente della Banca centrale europea. E le sue parole, non a caso, sono state più da burocrate che da italiano, con grande attenzione agli equilibri internazionali e la necessità di non fare sconti a nessuno, tantomeno al proprio paese. "Abbiamo perso troppo tempo, bisogna agire con rapidità", ha dettato la linea. Non ci saranno particolari aiuti dall'esterno (leggi Bce o Unione): "L'Italia deve salvarsi da sola". E la salvezza deve arrivare dagli italiani e soprattutto dalla politica, che ha "ha il compito insostituibile di trovare il modo di rompere il circolo vizioso" di privilegi "prima che questo renda impossibili, per veti incrociati e cristallizzati, le misure necessarie per la crescita".

Via alle riforme - Salvare l'Italia significa, per Draghi, anche dare una grossa mano all'Europa: "Salvando noi stessi contribuiremo in modo decisivo alla salvezza dell'Europa", ha proseguito il governatore parlando di fronte al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La politica italiana deve restare fedele alla "vocazione europeista dei Padri", le classi dirigenti del Dopoguerra che hanno per anni invocato e costruito l'Unione. La crescita passa dalla "condivisione di valori comuni messi in sordina dagli interessi di fazione" e dalle nuove generazioni: "Senza giovani non si cresce", ha ricordato Draghi. Per loro, e non solo, è necessario fare le riforme: "Giustizia civile, sistema formativo, concorrenza soprattutto nel settore dei servizi e delle professioni, infrastrutture, spesa pubblica, mercato del lavoro e sistema di protezione sociale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    14 Ottobre 2011 - 13:01

    se come tu dici l'Italia si deve salvare da sola allora questo è il suggerimento: BANCA ITALIA deve essere nazionale e non privata; subito la stampa e circolazione delle nostre banconote carta moneta " la nostra lira " con il controvalore in ORO ; ne siamo la nazione con parecchie riserve. Libera circolazione delle vecchie banconote . Tutti i trattati delle UE da rivedere e controllo alle frontiere; ognuno a casa sua non c'è trippa per gatti..................

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    14 Ottobre 2011 - 08:08

    Vero?

    Report

    Rispondi

  • cioccolataio

    12 Ottobre 2011 - 22:10

    andrebbero ripetute ai nostri onorevoli ogni giorno, appena svegli.

    Report

    Rispondi

blog