Cerca

Bankitalia: "Reintrodurre l'Ici" Bce, servono nuove manovre

Allarme rosso dagli enti finanziari. Palazzo Koch: "Riflessione seria". Francoforte: "Stagnazione e inflazione". Crollo in Borsa

Bankitalia: "Reintrodurre l'Ici" Bce, servono nuove manovre
Dopo la Corte dei Conti, che martedì ha invitato il governo a prendere in considerazione l'ipotesi della patrimoniale, anche Bankitalia e Bce intervengono di peso sui conti italiani. Daniele Franco, caporicerca economica di Palazzo Koch, davanti alla commissione Finanze ha proposto una "riflessione  sull'opportunità di reintrodurre l'abitazione principale fra gli immobili soggetti a imposta, in particolare all'Ici". Parole pesanti, che contrastano con la politica avanzata in questi anni dal governo Berlusconi. Prima ancora, c'era stato l'intervento della Banca centrale europea. Da Francoforte informano di una crescita economica in stagnazione, un’inflazione che torna ad aumentare, cordoni del credito bancario sempre più stretti e urgenza di risanamento e riforme strutturali L'allarme era rivolto all'Eurozona, ma naturalmente era valido anche e soprattutto all'Italia, tra gli anelli deboli in questo senso.

Allarme rosso - A fronte di prospettive economiche caratterizzate da "un’incertezza molto elevata", spiega l'Eurotower, la crescita "molto moderata" del Pil prevista nel secondo trimestre ha alla radice "la decelerazione della domanda mondiale, il peggioramento del clima di fiducia e le tensioni in atto in diversi mercati del debito sovrano dell'area dell'euro". L'inflazione, inoltre, non calerà ma continuerà a collocarsi "oltre il 2% nei mesi a venire" a causa del rincaro delle materie prime. In questo contesto "la situazione del settore bancario richiede particolare attenzione, data l'interazione tra le questioni relative al rischio sovrano e il fabbisogno di finanziamento delle banche". E mentre le Borse d'Europa crollano (Milano perde il 3% e soffrono soprattutto i titoli bancari), la Bce lascia presagire l'ipotesi di "manovre aggiuntive" per far fronte all'emergenza-crisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    16 Ottobre 2011 - 23:11

    L'unico paese dove non si paga l'ICI é l'Italia. Si puo' metterla a pochi centesimi a seconda del reddito (nel caso sia basso) ma chi ne ha piu'' di una intestate a persone diverse della famiglia convivente perché deve essere esentato? Perché allora non esentare chi paga l'affitto - entro certi limiti di reddito - poiché il proprietario aggiunge l'imposta nel calcolo dell'affitto da far pagare? Ritengo che fin dove é possibile ogni imposta diretta debba essere basata sul reddito del contribuente.La fiscalità, oltre che strumento per fornire allo Stato i mezzi per i servizi é il tramite attraverso il quale si distribuisce la ricchezza, si attua l'equità.E' assurdo che in Italia il 10% dei cittadini possegga il 45% della ricchezza.L'UE ribadisce da anni che in Italia la ricchezza e i redditi sono mal distribuiti.Abito in parte in Francia: lì l'imposta fondiaria é dovuta ed é architettata sul numero dei componenti la famiglia, sulla qualità della casa e sul reddito

    Report

    Rispondi

  • gigigi

    16 Ottobre 2011 - 09:09

    Perche' e' questa,la dimostrazione piu' eclatante,qualora dovesse essere accolta questa ennesima "supplica" della Banca d'Italia. Finche' a chiederlo e' l'Eurotower,i giudici della Corte dei Conti,quelli del Pd ex Pci ecc.,uno potrebbe anche dire: sono sempre gli stessi che rompono i @@@ni,ma quando anche la Banca d'Italia,impone le sue regole,dettando le leggi da fare al Governo in carica,so' veramente cavoli amari! Anche se Berlusconi non desse retta a queste sirene,che vogliono imporre per forza la patrimoniale ai proprietari delle prime (ed uniche) case,ci sara' chi verra' dopo e non faranno sconti a nessuno,soprattutto ai capitalisti. Perche' un proprietario di casa,con tanto di mutuo da pagare,che ha fatto e fa' sacrifici da una vita,sarebbe un capitalista! Non ci faranno vedere nemmeno piu' il colore della speranza....Per fortuna (sic), che il 21 ottobre prossimo venturo,avverra' la tanto prevista APOCALISSE! Almeno,anche noi in Italia,spariremo e con noi,tutti i problemi!!

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    15 Ottobre 2011 - 10:10

    L'unica manovra coerente che servirebbe fare è quella di defilarsi dalla UE.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    14 Ottobre 2011 - 23:11

    ...tagliare il reddito di quelli di Bankitalia,altro che reintrodurre l'ICI sulla prima casa!!Quest'ultima è stata ottenuta con sommi sacrifici,risparmi e rinunce,privazioni,dopo anni di ratei finanziari.Ma con quale coraggio osano prospettare un ladrocinio come questo?Non provano più,la più pallida ombra di vergogna e neppure sanno più arrossire?Uccelli del malaugurio...annientatevi!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog