Cerca

Addio di Trichet, supervertice con Sarkò, Merkel e Draghi

In occasione della cerimonia un incontro privato per parlare di euro e di trattati. Governatore uscente: "Serve vera unione"

Addio di Trichet, supervertice con Sarkò, Merkel e Draghi
Dopo otto anni alla guida della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet se ne va con una cerimonia in grande stile al vecchio palazzo dell'Opera di Francoforte. Scalda i motori il successore italiano Mario Draghi, attuale governatore di Bankitalia, che si insedierà ufficialmente il primo novembre e che per il suo predecessore ha solo parole di apprezzamento. "Tutti noi, e io in particolare, abbiamo molti motivi per essere grati a Jean Claude", sottolinea Draghi -. Nella sua vita professionale hanno convissuto diversi modi di essere: il funzionario, lo statista, il banchiere centrale, l'uomo di cultura. Jean Claude è un esempio per tutti noi, è stato e rimane un amico di grande valore capace di tenere il polso fermo, sapendo che l'arte di governare richiede determinazione, pragmatismo e fermezza".

Vertice d'emergenza - Intanto, però, a margine della cerimonia, i big presenti hanno approfittato per un incontro top secret. Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, il presidente della Bce, Jean Claude Trichet, il numero uno del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde, il futuro presidente dell'Eurotower, Mario Draghi, il presidente della commissione Ue, Jose Manuel Barroso, il presidente dell'Unione europea, Herman Van Rompuy e i ministri delle Finanze di Francia e Germania, Francois Baroin e Wolfgang Schauble: questi i nomi dei presenti all'incontro che, secondo quanto si apprende, avrà al centro l'euro, il suo salvataggio e la modifica dei trattati.

L'addio di Trichet- L'ex governatore della Bce saluta tutti con un monito: "Serve una rigorosa sorveglianza sia delle politiche fiscali che della politiche per la competitivita. Il presente richiede un'azione immediata. L'Unione Europea - ha detto ancora Trichet - deve darsi un braccio operativo nell'economia e nella finanza. Non necessariamente un ministro delle Finanze che gestisca un budget - ha spiegato - ma qualcuno che eserciti dirette responsabilità in almeno tre settori: il primo la rigorosa sorveglianza delle politiche fiscali e di competitività con la capacità, in casi eccezionali, di prendere decisioni applicabili immediatamente in quelle particolari economie che mettono la stabilità finanziaria dell'Eurozona in pericolo; secondo, che accompagni la piena integrazione nei servizi finanziari; infine, che rappresenti l'unione nelle istituzioni finanziarie internazionali".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    20 Ottobre 2011 - 09:09

    Remember pranzi cheek to cheek con un amico Ministro che nell’intuire che gli carpivo informazioni:questi tra un boccone e l’altro,mi ricordò che un Politico deve ascoltare,mai parlare.Ovio,non vale per il Cavaliere che deve esporre alla berlina il nome del Governatore della Banca d’Italia,le comari e cialtroni della Politica a ciarlare,se Maria o Giuseppe deve cavalcare la sella a Palazzo Koch,anche se da decenni dediti a fare danni che da 60 violentano le città con tam-tam con latta e munnezza varia lasciati lungo il tragitto,oltre ai danni di coccolati No Global aiutati da dell’intellighenzia Sinistrorsi come Pisapia,legittimare il Centro Sociale di Leoncavallo,luogo da cui partivano tutte le angherie ai miei amici,cittadini locali e nel Milanese.Mentre la Vincenzi,assegna case popolare a chi ha distrutto una città estintoreizzando Carabinieri:Valori?Insomma,come non essere indignati,se chi ha pochi Valori Democratici e Cristiani divenuti famosi in negatività,sono icona ricevendo Casa del Popolo,Mercedes,leasing e titolo di Cavaliere e poveri cristi per emergere inventarsi transformes non più mosche rare e assegnati alla quota Rosa?Due episodi che conosco bene:una signora occupa l’Ufficio dell’Assessore Milani risultato,ottiene casa.Altro s’impossessa di un tram bloccandosi davanti a Palazzo Marino ottiene casa.Un mafioso ottiene crociera, mentre ad un innamorato affamato per una barretta cioccolata ottiene la galera! http://www.splinder.com/myblog/edit/view/659606 http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it/ https://profiles.google.com/vincenzoaliasilcontadino/posts/CrZmBeJeeYn#vincenzoaliasilcontadino/posts/CrZmBeJeeYn http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2011/10/20/come-pasticcio-un-capolavoro-corriere-della-sera/ http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.com/2011/10/bbebanca-ditalia-e-prerogative-di.html http://www.corriere.it/editoriali/11_ottobre_20/come-pasticcio-un-capolavoro_c15fece0-fad9-11e0-b6b2-0c72eeeb0c77.shtml

    Report

    Rispondi

  • vgrossi

    19 Ottobre 2011 - 23:11

    ... la Francia sta per andare sotto pressione ? e che se la Francia viene messa in crisi das Euro ist Kaputt ... non c'è ESFS che tenga. Ma un tizio che si dichiara comunista certe situazioni le può solo subire, senza sapere mai perchè e come. Ti dò un indizio che non capirai perchè tu con il comunismo c' entri meno di me :ti dice nulla NEP ?

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    19 Ottobre 2011 - 22:10

    Ben detto, tu si che sei intelligente!!

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    19 Ottobre 2011 - 22:10

    Siamo primi al mondo .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog