Cerca

Borse Europee in segno meno

Milano, bene Telecom ed Enel

Borse Europee in segno meno
Dopo le ultime due sedute positive della Borsa, Piazza Affari, a un'ora e mezza dall'apertura degli scambi, cerca di ridurre il calo marginale di avvio. restano invece in territorio negativo le principali Piazze Europee. Parigi cede l'1,56%, Francoforte l'1,66%, Londra l'1,18%. Va un po' meglio a Milano, dove il Mibtel e l'S&P/Mib cedono rispettivamente lo 0,38% e lo 0,51%. Sul fronte macro attesa per i dati Usa relativi alle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e vendite al dettaglio di febbraio.
A trainare Piazza Affari è soprattutto Enel, che segna un +6,08%: ill Cda del gruppo ha proposto una cedola di 0,49 euro per azione e ha approvato un aumento di capitale fino a 8 miliardi di euro. In evidenza A2A (+4,14%), Pirelli (+1,7%) e Geox (+2,79%). Segno negativo sui finanziari Mediolanum (-3,80%), Alleanza (-3,56%) e Generali (-2,5%), Ubi (-2,74%), Mediobanca (-3,41%) e Intesa Sanpaolo (-3%). In calo Eni (-2%). Unico titolo a far eccezione è il Banco Popolare (+2,92%), dopo la decisione di fare richiesta dei Tremonti bond per rafforzare la propria patrimonializzazione. Fra le blue chip in evidenza Telecom (+4,62%), sospinta da una raccomandazione positiva di Bank of America: gli esperti della banca Usa hanno emesso un "buy" sulle Telecom Italia, incoraggiando immediatamente gli ordini in acquisto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog