Cerca

Tensione sui titoli di Stato Giappone frena sugli aiuti

Dopo l'annuncio del piano per salvare Italia e Spagna vendite in Borsa. Volano i rendimenti. Tokyo, stop al Fondo

Tensione sui titoli di Stato Giappone frena sugli aiuti
Dopo l'annuncio di Fmi, Bce e banche centrali su una rete di sicurezza per salvare Italia e Spagna dal contagio in caso di crac di Atene, la settimana dei mercati si apre all'insegna delle vendite. Apertura debole per tutte le Borse europee. Ma sotto tensione, oltre ai titoli bancari sui listini, ci sono i titoli di Stato. In Italia lo spread tra il Btp e l'analogo tedesco si è riavvicinato pericolosamente a quota 400 punti base, a 392 punti rispetto ai 284 registrati venerdì. Ma c'è un dato ancora più preoccupante: l'interesse sul decennale italiano è volato al 6,07%, un rendimento che viene considerato non sostenibile a causa del nostro elevato debito pubblico.

I dubbi del Giappone - Significative novità economiche arrivano dal Giappone, dove il governo è intervenuto sul mercato dei cambi vendendo massiccialmente la moneta nipponica per indebolirne il valore, considerato il crollo del dollaro che ha raggiunto un nuovo minimo storico dal 1954, a 75,32 yen. Dopo l'intervento il biglietto verde è passato sopra quota 79 yen. Inoltre il Giappone vuole prima conoscere i dettagli circa le mosse del fondo Salva-Stati dell'Unione europea prima di decidere che ruolo avere. Lo hanno rivelato fonti che hanno espresso giudizi più in linea con la prudenza della Cina che con quelli senza indugi del numero uno del Fondo, Klaus Regling, per il quale Tokyo proseguirà ad acquistare i bond.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    31 Ottobre 2011 - 23:11

    Non sono rossi, sono gialli ma non sono scemi.

    Report

    Rispondi

  • mardur1972

    31 Ottobre 2011 - 17:05

    perche' questo articolo non lo mettete in cronaca. C'e' il rischio che qualcuno lo trovi. Siete ridicoli

    Report

    Rispondi

  • c.camola

    31 Ottobre 2011 - 15:03

    Molto preoccupante è il sistema di demolire il piccolo risparmiatore che si è visto dimezzare il capitale prima con l'entrata dell'euro ora con questo furbo gioco alla meno.Credo che sia meglio ritirare quel che ci rimane dei poveri risparmi di una vita e metterli nel materasso.Deluso di tutti quelli che ci hanno governato per tanti anni.

    Report

    Rispondi

blog