Cerca

Merkel e Obama tifano Monti: L'Italia sta ritrovando la fiducia

La cancelliera tedesca: "Serve chiarezza sulla leadership". Barack: "Voi non siete la Grecia, ma i mercati non devono dubitare"

Merkel e Obama tifano Monti: L'Italia sta ritrovando la fiducia
Angela Merkel vota Mario Monti. "E' importante che l'Italia riconquisti la fiducia e ritengo che questo stia accadendo", ha detto la cancelliera tedesca sottolineando come sia necessario "che vi sia chiarezza sulla leadership". Insomma, prima si sostituisce il dimissionario Silvio Berlusconi con l'economista rampante meglio è. Anche perché per Berlino Monti, ex commissario europeo, è l'uomo giusto nel (brutto) momento giusto.

La pazza idea - La crisi dei mercati intanto stimola la fantasia della Cancelliera: un paese potrà uscire dall'Euro anche senza uscire dall'Unione europea. L'idea (pazza?) della Merkel sembra ritagliata su misura su quattro dei cinque Piigs: Portogallo, Italia, Grecia e Spagna, che con l'Irlanda (che non fa parte dell'Unione) sono le nazioni più a rischio default del vecchio continente. Tornare alle vecchie divise, di fatto, permetterebbe ai governi in difficoltà di gestire da soli la crisi (per esempio attraverso la svalutazione della moneta, strumento sempre attuale) senza pesare sulle casse dei più ricchi. Leggi, guarda caso, la Germania. Per ora è solo un'indiscrezione, nulla di ufficiale: ma se, dopo Atene, la pensata attecchisce anche a Berlino significa che qualcosa nell'Unione sta cambiando, forse per sempre.

L'ok di Obama - Dall'altra parte dell'Oceano, anche il presidente americano Barack Obama si trova d'accordo con la Merkel e dimostra ottimismo riguardo all'Italia. "L'Italia non è la Grecia - ribadisce in un'intervista rilasciata all'Ansa -, è un Paese grande, e un Paese ricco. Atene ha un problema di solvenza, l'Italia ha più un problema di liquidità". Quindi l'avvertimento, che suona come una spintarella a Monti: "Tutto ciò - aggiunge Obama - a patto che i mercati non abbiano una crisi di fiducia sulla vostra volontà politica e la capacità di non perdere il controllo del sistema".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dream

    10 Novembre 2011 - 17:05

    è in fase calante pure lei! lei e quell'altro che vogliono imporsi agli altri paesi come fossero dei padroni dell'Europa! dell'Europa finanziaria non politica...quella non c'è proprio!

    Report

    Rispondi

  • rdygua

    10 Novembre 2011 - 16:04

    Di che fiducia sta parlando la sig.ra Merkel? L'unica fiducia è quella dei cittadini italiani e non le furbate che questi signori della politica, in primis il presidente Napolitano, stanno cercando di fare. Siamo noi cittadini che dobbiamo dare la fiducia su chi deve governarci e noi siamo 56 milioni e non un manipolo di opportunisti!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    10 Novembre 2011 - 16:04

    Non è quella che i padri dell'Europa volevano, troppi egoismi e burocrazia che imperversa peggio che in italia, inoltre dobbiamo sottostare a leggi e regole assurde che possono andare bene per qualcuno ma non per tutti, tant'è che dove hanno provato a fare dei referendum l'Unione è stata sonoramente bocciata dal popolo. Non entro nel merito dei miliardi che ogni anno dobbiamo dare a questa pletorica unione, tanto divisa e tanto ipocritamente bacchettona. E l'Euro ? quanti sacrifici hanno fatto fare all'italia per entrare nel club dei "fortunati" con un cambio da strozzini ? Ed ora che a distanza di dieci anni si possono tirare le somme, cosa abbiamo guadagnato? Che tutto si è raddoppiato e le nostre esportazioni languono. Insomma sono convinto che era meglio quando si stava peggio.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    10 Novembre 2011 - 15:03

    Solo dei dementi potrebbero accettare di stare in area euro senza l'€ . Vabbé che i nostri governanti non sanno neanche cosa è il Deficit (vedi ieri le Iene) ma una cosa così idiota la capirebbero anche loro ..... spero ....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog