Cerca

"No alla patrimoniale". Balle L'hanno soltanto mascherata

Il bollo sulle attività finanziarie, l'Ici e i balzelli su auto e barche che cosa sono? Tracciabilità, ecco lo 007 del fisco

"No alla patrimoniale". Balle  L'hanno soltanto mascherata

Il governo tecnico si è vantato in conferenza stampa di averci evitato la patrimoniale. Mario Monti ha spiegato che, ad oggi, sarebbe difficile attuarla poiché gli strumenti conoscitivi dei grandi patrimoni non sono sufficienti e perché indurrebbe a una fuga dei capitali (ma inanto le cose si muovono, si abbassa la soglia di tracciabilità e arriva il grande fratello fiscale). Peccato che la patrimoniale, mascherata ma neppure troppo, ci sia eccome. Come prende forma? Nella tassazione sul deposito titoli, che il governo tecnico ha deciso di rimodulare. Ora il prelievo sarà applicato alla comunicazione annuale che le banche e gli intermediari mandano ogni anno sulla propria posizione finanziaria.

Altro che "superbollo"... - In conferenza stampa, il viceministro dell'Economia, Vittorio Grilli, aveva spiegato senza peli sulla lingua: "Si tratta di una piccola patrimoniale sulle attività finanziarie": una definizione decisamente più veritiera di quella adottata inizialmente, che definiva il provvedimento "superbollo". A lato pratico, la correzione dovrebbe eliminare l'arbitraggio che penalizzava certi investimenti (i quali per legge vanno tenuti sul deposito titoli, come i titoli di Stato e le azioni) e ne avvantaggiva altri, che invece non contemplano l'obbligo di deposito (fondi comuni, fondi immobiliari, polizze e secondo certe interpretazioni anche i pronti contro termine). Nella nuova formulazione dell'ennesima tassa, il governo spiega che all'imposta di bollo sono soggetti anche "tutti gli strumenti finanziari e i prodotti non soggetti ad obbligo di deposito, ad esclusione dei fondi pensione e dei fondi santiari".

Tutto il resto - Ma quella che Grilli ha con onestà chiamato "patrimoniale" non è l'unico provvedimento che va a comporre quella patrimoniale (s)mascherata che piccherà durissimo sulle tasse degli italiani. Il ritorno dell'Ici, che si chiamerà Imu, accompagnata dalla super-rivalutazione degli estimi, infatti, altro non è che una patrimoniale sul tesoretto immobiliare. Vengono poi bersagliati altri beni di lusso: barche e auto di potenza superiore ai 170 chilowatt. Insomma, balzi e balzelli sulle proprietà che plasmano una patrimoniale a tutto tondo...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucatnt73

    05 Dicembre 2011 - 18:06

    AVREBBERO DOVUTO METTERLA!!!!! E non cifre a millesimi, ma al 3 o 4 per cento del patrimonio. Caro Silvio, a proteggere i ricconi tuoi pari, non è che ci guadagni molto in consensi e simpatie: mica ti votano solo i piloti di SUV e le impellicciate...

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    05 Dicembre 2011 - 15:03

    Caro articolista, per caso siete contrari ad una tassa che faccia pagare chi possiede di più, che si chiami patrimoniale opppure no??

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    05 Dicembre 2011 - 14:02

    arriva uffcialmente anche quella, non arrivano invece il taglio agli stipendi dei parlamentari, dei magustrati, delle pensioni d'oro!

    Report

    Rispondi

  • saccard

    05 Dicembre 2011 - 14:02

    Questo bollo patrimoniale che aliquota ha? Ma si rendono conto che oggi puoi con facilità aprire un conto su una qualsiasi banca estera. Senza contare quelli che trasferiscono in toto la propria residenza fiscale all'estero. Pazzesco.

    Report

    Rispondi

blog