Cerca

Benzina verso quota 2 euro Rincari su carne e verdura?

Raffica di aumenti nel fine settimana: in alcuni impianti del centro Italia si arriva a 1,813 euro al litro. Allarme agricoltori

Benzina verso quota 2 euro Rincari su carne e verdura?

Aumenti, aumenti e ancora aumenti per la benzina nel fine settimana. Un week end in cui gli italiani hanno invaso le strade per i rientri dall'ultima tranche delle vacanze.  Sul territorio i prezzi praticati, registra Quotidiano Energia, sono aumentati in modo significativo per tutti i brand, con la benzina che tocca il nuovo picco di 1,747 euro nella media nazionale e di 1,813 euro in alcuni impianti del Centro Italia. Insomma, la quota (inimmginabile) di 2 euro al litro appare sempre più vicina. C'è poi il diesel, arrivato a quota 1,707 euro e 1,733 euro/litro al Sud. La Befana, continua Quotidiano Energia, ha portato per i clienti IP un aumento dei prezzi raccomandati di benzina e diesel rispettivamente di 0,4 e 0,6 centesimi (seguendo di fatto Eni), mentre Tamoil è salita su entrambi i prodotti di 1 centesimo. TotalErg ha registrato ritocchi di 0,3 centesimi sulla verde e di 0,2 centesimi sul diesel.

Allarme agricoltura - Una delle categorie più colpite dai rincari, oltre ai normali automobilisti, è quella degli agricoltori. Confagricoltura è preoccupata sia per i contraccolpi diretti sui bilanci delle imprese di settore sia per il possibile rialzo dei prezzi al consumo degli alimenti. "I rincari - spiega infatti l'associazione -, seppur destinati inevitabilmente a pesare sull'inflazione, potrebbero, come spesso è accaduto, essere presi a giustificazione di immediati rialzi di prezzo al consumo degli alimentari freschi, come l'ortofrutta e le carni, il cui trend è invece in calo (-0,2% a dicembre su novembre)".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doblone

    10 Gennaio 2012 - 07:07

    Il divertente cosa n'e pensa?

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    Finchè il Popolo sta zitto di fronte ai soprusi e accetta di prenderlo nel c... fa bene la Casta a farci pagare mentre i porcellum di Palazzo Chigi ingrassano. In un Paese abitato da gente con piu' dignita', ci sarebbero fosse comuni piene di ex politici macellati e dati in pasto ai maiali !

    Report

    Rispondi

  • fabrizioch

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    chi spreca e chi vive con 400 euro al mese I numeri dei suicidi per la crisi dunque continuano a crescere. Solo nel 2009 in Italia c’è stato un suicidio al giorno per motivi legati al lavoro. L’Eurispes quantifica in 2.986 i suicidi con un aumento del 5, 6 % rispetto all’anno precedente. Nella maggior parte dei casi si tratta di persone espulse dal mercato del lavoro (272 in valore assoluto), il 76% a fronte di 85 casi di persone in cerca di prima occupazione. Un altro indicatore della connessione tra aumento dei suicidi e crisi sono i suicidi per motivi economici, che - pur con tutte le difficoltà nel comprendere le motivazioni profonde di un gesto così assoluto - raggiungono sempre nel 2009 il valore più alto degli ultimi decenni con 198 casi, con una crescita del 32% rispetto all’anno precedente e del 68% rispetto al 2007. E il 2012 si annuncia ancora più terribile.

    Report

    Rispondi

  • duxducis

    09 Gennaio 2012 - 18:06

    Perche' hanno le centrali atomiche! Continuate a credere alle favoline. A maggio vi siete dati una mazzata colossane nei C.....ni. Bravi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog