Cerca

Le Borse europee in affanno Milano lascia l'1,2 per cento

Dopo la notizia del declassamento del debito francese Piazza Affari inverte la rotta e chiude in territorio negativo

Le Borse europee in affanno Milano lascia l'1,2 per cento

Dopo la notizia dell'incombente declassamento della Francia (poi si è appreso che nel mirino c'è anche l'Italia, su cui incombe una doppia sforbiciata) la ripercussione sulle Borse europee è stata immediata. Dopo una mattinata segnata da buoni scambi e acquisti in scia al buon esito dell'asta dei Btp, alla chiusura delle contrattazioni, a Piazza Affari il paniere principale Ftse Mib ha lasciato l'1,2%, mentre l'All Share 1 punto percentuale. Tra gli altri big europei Francoforte ha perso lo 0,58%, Parigi lo 0,11% e Londra 0,46 punti percentuali. A Milano le banche chiudono miste. Ancora bene Unicredit (+0,48% a 2,918 euro). "Se i kazaki hanno detto di non essere entrati nel capitale allora è così". E' il commento del vice presidente di Unicredit, Fabrizio Palenzona, che ha fatto visita oggi il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, senza spiegare il motivo dell'incontro. Salgono anche Mediobanca (+3,73% a 4,448 euro) e Bper (+2,03% a 5,77 euro). Sulla parità invece Intesa Sanpaolo, a 1,24 euro. Cadono Ubi Banca (-1,84% a 2,988 euro), Banco Popolare (-1,36% a 0,909 euro) e Banca Montepaschi (-5,47% a 0,2195 euro) all'indomani della nomina da parte del cda di Fabrizio Viola come direttore generale al posto di Antonio Vigni.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    13 Gennaio 2012 - 22:10

    ...2-3 gg.no! Aiuto,'ospread impazza ancora! Coraggio,animo Prof;si inventi qualche cos'altro; le funzioni,(assi cartesiani),sono mal fatti,bisogna rivedere i calcoli,il trend va fuori specifica così! Buffa la storia delle Agenzie di Rating: sono oro colato per chi,al momento sembra immune da problemi;diventano immediatamente non veritiere o esagerate,quando si viene colpiti dal declassamento,come...da Standard & Poor.Le disconoscano una buona volta,allora!!

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    13 Gennaio 2012 - 22:10

    bersani, fini, casini e' ancora colpa di berlusconi? meno male che in italia abbiamo Prodi, con lui e i comunisti siamo a posto!

    Report

    Rispondi

blog