Cerca

Asta dei Btp, un mezzo successo

Il Tesoro ha collocato 2 miliardi di titoli: rendimento al 6,08% rispetto al 6,98%. Ma lo spread resta alto: è a 430 punti

Asta dei Btp, un mezzo successo

Prove tecniche di fiducia per l'Italia di Mario Monti nel giorno del vertice europeo. Il Tesoro ha infatti collocato tutti i due miliardi di Btp a 10 anni nell'asta di oggi, lunedì 30 gennaio, con rendimenti calati al 6,08% rispetto al 6,98% registrato nell'ultima analoga asta di dicembre. Il test dell'asta dei titoli a dieci anni, con scadenza più lunga, è il vero termometro della fiducia che i mercati ripongono nel Belpaese: se viene infatti dato per scontato che l'Italia possa onorare i suoi impegni nel breve periodo, non è altrettanto ovvio che possa fare lo stesso su un termine di dieci anni. L'esito dell'asta, pur positivo, non è trionfale: i rendimenti hanno registrato un calo minore rispetto alla recente vendita dei titoli a due anni e non sono drasticamente calati come era nelle speranze.

Borse fiacche - Positivo l'esito anche dell'asta dei titoli a 5 anni: ne sono stati collocati 3,57 miliardi contro una richiesta di 4,63 miliardi di euro. Anche in questo caso rendimenti in calo, al 5,39% rispetto al precedente 6,57%, a un livello leggermente superiore rispetto alle attese degli analisti. L'esito dell'asta non ha avuto però immediate ripercussioni sullo spread, il differenziale tra i Btp e l'omologo Bund tedesco a 10 anni: lo spread, che la scorsa settimana si era anche riaffacciato sotto quota 400 punti base, restava a 430 punti. L'esito dell'asta dei titoli di Stato non è riuscita nemmeno a invertire la tendenza di una giornata borsistica che si era aperta fiacca: intorno a mezzogiorno a Piazza Affari il paniere principale Ftse Mib lasciava lo 0,74%, mentre il complessivo All Share scendeva dello 0,69 per cento. Negative anche le altre principali piazze europee: Londra lasciava lo 0,65%, Francoforte lo 0,49% e Parigi retrocedeva di 0,90 punti percentuali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dicocomelapenso

    30 Gennaio 2012 - 19:07

    Mi spiegate perche' titolate " un mezzo successo" quando tutti i BTP sono stati collocati e ad un tasso inferiore di quasi l'uno per cento di quello dell'ultima volta? Va bene che alcuni vostri lettori si bevono tutto, ma proprio tutto, pero' mi sembra che stiate esagerando con le balle.

    Report

    Rispondi

  • MATRIX2011

    30 Gennaio 2012 - 17:05

    Brasile ed Argentina che vergogna se li comprano le Banche che saranno risarcite CON LE NOSTRE TASSE e la BCE CHE VIENE FINANZIATA CON LE NOSTRE TASSE. E' scesa una notte in Italia molto lunga e pericolosa senza Luna piena.

    Report

    Rispondi

  • dicocomelapenso

    30 Gennaio 2012 - 14:02

    Questo conta, le balle lasciamole ai Calderoli di turno.

    Report

    Rispondi

blog