Cerca

Ecco le otto mosse del Fisco per scovare gli evasori

Piano delle Entrate: scatta accertamento se la differenza tra guadagno ricostruito e quello dichiarato supera il 10 per cento

Ecco le otto mosse del Fisco per scovare gli evasori

Attiilio Befera, direttore generale della Agenzia delle Entrate, ha spigato alla Commissione Finanza della Camera la propria strategia, che comincerà in primavera, per stanare gli evasori.

Il redditometro L'Agernzia controlloerà la corrispondenza tra le dichiarazioni dei redditi con il tenore di vita attraverso il livello delle spese. Si terrà conto del possesso di barche, auto di grossa cilindrata, cavalli da corsa, viaggi di lusso e visite alle spa di lusso. Segnalati anche quelli che mandano i figli alle scuole private o fanno un'assicurazione sulla vita. Chi mostrerà almeno il dieci per cento della differenza tra il reddito dichiarato e quello effettivo sarà sottoposto all'accertamento fiscale.

La banca dati  Si chiama Serpico e diventerà il terrore degli evasori: è una banca data dove banche, assicutatori, operatori finanziari devono riversare tutte le informazioni del contribuente. 400 milioni di dati che faranno capo a 40 milioni di conti correnti.

La tracciabilità
Dal 6 dicembre scorso, nelle operaizoni tra privati e nelle transazioni tra consumatori e imprese non può essere utilizzato denaro contante se i pagamenti sono superiori ai mille euro. Entro il prossimo 31 marzo i libretti di deposito bancari, postali o al portatore, con saldo superiore a mille euro, devonoe ssere estinti definitivamente

I blitz
Proseguirà l'attività di controllo della Guardia di Finanza attraverso i blitz come quello di Capodanno a Cortina e della fine di gennaio nei locali della movida milanese

L'azione di Equitalia
I controlli del fisco si concentreranno soprattuto sulel dichiaraizoni dei redditi 2007-2008. L'accertamento esecutivo affidato a Equitalia serve a incassare le imposte non dichiarate.

Spesometro
Va a regime lo spesometro: per monitorare megliio l'evasione fiscale e le entrate dei cittadini per ogni acquisto superiore a 3600 euro sarà obbligatorio fornire al venditore il proprio codice fiscale che a sua volta lo trasmetterà all'Agenzia delle Entrate.

Tutoraggio
Per i grandi contribuenti scatta il turoraggio: per coloro che hanno un volume d'affari superiore ai 100 milioni. L'Agenzia delle Entrate, attraverso le sedi regionali, diventerà una sorta di angelo custode:. L'obiettivo è quello di intensificare il numero dei grandi contribuenti. Insomma ci sarà un tutoraggio nelle imprese con giro d'affari di oltre 100 milioni.

Nuovo assunzioni
L'Agenzia delle Entrate assumerà 1440 funzionari in più per portare avanti la lotta agli evasori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • osicran2

    01 Gennaio 2013 - 14:02

    Ben vengano gli strumenti mirati per stanare gli evasori e far pagar loro quanto dovuto ma, contemporaneamente, procedere a tutti quei tagli e misure necessarie a ridurre la spesa pubblica come ad es. drastica riduzione parlamentari, auto blu,spese varie di funzionamento e rappresentanza, ecc.;eliminazione vitalizi e rimborsi spese non documentati e pertinenti a politi e burocrati , ecc.ecc.....

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    16 Novembre 2012 - 07:07

    POSSO ESSERE D'ACCORDO, PERO' PRIMA DOVREBBERO ELIMINARE TUTTE LE SPESE SUPERFLUE DEI PARLAMENTARI, ELIMINARE IL SENATO IL QUIRINALE E DIMEZZARE IL PARLAMENTO,VIA SOTTOSEGRETARI PORTABORSE VARI AUTO BLU ECC. COSI' SI SANEREBBE IL DEBITO IL DEBITO PUBBLICO SENZA TUTTO QUESTO TERRORISMO FISCALE

    Report

    Rispondi

  • sandro41

    21 Marzo 2012 - 20:08

    e un buon lavoro beccare tutti i evasori anche perche paghiamo sempre noi facchini,e ora di dire basta di ingrassarvi sulle nostre schiene: a novara c'è una agenzia servizi di nome TOP SERVICE che presta servizio alla meritor di cameri che svolge lavoro come pulizie ma fa ben altro,contratti di 4 ore a 6.28 da tassare e ti obbliga a lavorare 8 ore piu il sabato e a volte anche di domenica dalle 10 alle 11 ore di lavoro. ma anche voi aiutateci.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    02 Febbraio 2012 - 21:09

    Ciao fratello volante.Hai letto Volare di Gennaio?Hai visto le discrepanze fiscali tra aereomobili e ali rotanti?Fatti sentire,è sempre un piaciere leggerti.Un abbraccio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog