Cerca

Undici miliardi italiani in Svizzera

Il direttore del Fisco lieto della linea Monti che spinge i capitali nella Confederazione. Ma è un effetto boomerang

Undici miliardi italiani in Svizzera

Miliardi in fuga dall'Italia verso la Svizzera. E' il risultato del combinato congiunto lotta all'evasione fiscale di Monti più "operazione terrore" inaugurata dall'Agenzia delle entrate, ieri oggi e domani. Ieri con i blitz a Cortina e Milano, oggi con gli ulteriori controlli annunciati al centro Nord, domani con quelli al Sud Italia e, soprattutto, i controlli sulle dichiarazioni dei redditi in primavera. Il direttore dell'Agenzia, Attilio Befera, in un lungo faccia a faccia con il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini snocciola i successi della strategia anti-evasione, sottolineando come negli ultimi tre mesi ci sia stata un'impennata di esportazione illegale di capitali nel paradiso svizzero. Undici miliardi italiani in fuga, con un aumento delle esportazioni di lingotti d'oro del 30-40 per cento. L'operazione paura, se da un lato fa incassa miliardi allo stato, dall'altro però denuncia limiti evidenti. Innanzitutto, in molti casi sortisce l'effetto opposto, facendo fuggire e rendendo di difficile individuazione capitali che in parte sarebbero potuti essere recuperati in patria, non subito ma nei prossimi mesi. Secondo punto: Repubblica ricorda come negli ultimi tre mesi i sequestri di valuta ai valichi di frontiera sono aumentati di oltre il 50%, e Befera sottolinea come "alcune banche elvetiche affittano le cassette di sicurezza dei grandi alberghi  perché non sono in grado di esaudire l'abnorme quantità di richieste che hanno deai clienti italiani". Bene, tutto questo insegna che prima ancora che esibire i muscoli in blitz ad effetto sarebbe consigliabile lavorare più a fondo nell'ombra, ai confini e soprattutto nei rapporti diplomatici con i vicini svizzeri.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ketaon_01

    19 Novembre 2012 - 13:01

    Il garante della privacy che da l'OK sullo spiare il mio conto corrente. Siete dei buffoni. Siamo diventati come la Korea del nord. 2 Delinquenti a capo di questa organizzazione a fini di usura (mOnti e Befera) e poi fanno un sito per vedere come siamo messi (si a 90°). siete 2 merde apocalittiche.

    Report

    Rispondi

  • villiam

    06 Febbraio 2012 - 20:08

    x mereno se ci fosse qualcuno che la pensa come te saremmo già in corea del nord ,gli elettori del pdl si sono dimostrati di un'intelligeza superiore senz'altro alla tua ,infatti hanno votato berlusconi con 9 punti di vantaggio sul pd,e berlusconi è stato il più grande politico che l'italia abbia avuto negli ultimi vent'anni ,ci ha salvato dal comunismo ,e forse per questo nei libri di storia sarà ricordato per sempre ,i tuoi amici, occhetto insegna ,e presto bersani ,ed altri verranno dimenticati da tutto il mondo!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • wall

    03 Febbraio 2012 - 17:05

    ...nello spot televisivo di parassiti ce ne sono tanti. La regola è che un parassita che si annida sulla vittima nei maggiori casi convive con la stessa. Se la uccide morirà con esso; lo stesso comportamento è come i politicanti di stato che si attaccano al popolo come un parassita e ti succhiano tutti i tuoi risparmi tutto il tuo stipendio e succhia.....succhia ......perchè gli servi da vivo....per far vivere anche loro...............

    Report

    Rispondi

  • martellone

    02 Febbraio 2012 - 19:07

    Si vede l'impostazione burocratica, dove il paraocchi ,( e non solo quello) è d'obbligo: L' ITALIA SI SALVA CON LA RIDUZIONE DEL DEBITO. IN PASSATO LE MAGGIORI ENTRATE, ,CRESCIUTE OGNI ANNO BEN PIU' DELL'INFLAZIONE, SONO ANDATE DI PARI PASSO CON UNA CRESCITA FUORI CONTROLLO DEL DEBITO, INVECE DI UNA SUA PROGRESSIVA RIDUZIONE. SPERIAMO,(suonatori e suonati sono sempre gli stessi ), IL TREND NON CONTINUI. DIVERSAMENTE: SE PER UN BEFERA CI SONO CENTO LUSI, SAREMO TUTTI SCORTICATI INFINE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog