Cerca

Moody's bastona le banche Spread torna sopra 400

Il differenziale tra il rendimento di Btp e Bund tedeschi aveva chiuso ieri a 385. Male i titoli bancari, Ftse Mib perde l'1,3%

Moody's bastona le banche Spread torna sopra 400

Lo spread tra Btp e bund tedesco torna sopra i 400 punti. secondo le prime indicazioni della giornata il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco si colloca a 404,4 punti. Ieri aveva chiuso a 385 punti. Il rendimento del Btp è arrivato al 5,88%
E Piazza Affari inizia la seduta con il segno meno a causa dei continui rinvii del salvataggio della Grecia e dopo che la scure di Moody's si è abbattuta su 114 banche dell'Unione europea, di cui 24 italiane. Il Ftse Mib cede l'1,36% e il Ftse All Share l'1,21%. Guida i ribassi sul listino l'Enel (-3,01%), su cui Jp Morgan ha tagliato a 'neutral' il giudizio. Deboli le banche con Mediobanca (-2,35%), Unicredit (-2,07%), Bpm (-2,07%) e Intesa Sanpaolo (-1,68%). Scivolano Unipol (-2,68%) e Generali (-1,57%) dopo il taglio del rating da parte di Moody's. Vendite su Fonsai (-3,39%) e Premafin (-2,17%).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miky2010

    16 Febbraio 2012 - 14:02

    ma qualcuno mi spiega perchè se lo spread và giù è merito di Monti ma se lo spread và sù la colpa è sempre di qualcun' altro, che forse scopre i giochini di bilancio che fà il ns. professore, con la stessa sciguratezza con cui si fanno in una spregiudicata S.P.A. come poteva essere la PARMALAT??

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    16 Febbraio 2012 - 12:12

    Monti va in america, lo mettono sulla prima pagina di Time, gli fanno un sacco di complimenti, poi, come torna in qua, Moody's ci dà una bella stangata. Pochi giorni dopo monit se ne va a Bruxelles, a bullarsi con i partners europei che gli danno pacche sulle spalle e si prodigano in elogi sperticati. Ed eccola lì, il giorno dopo, la botta per le nostre banche, i comuni, le aziende. Non staremo per caso sopravvalutando questo professorone? O forse non abbiamo capito bene che lui sta giocando la sua partita in europa e nel mondo per altri, non per l'Italia e gli Italiani! noi siamo solo la moneta di scambio, il salvadanaio da svuotare per darne il contenuto ai suoi amichetti speculatori internazionali... finchè glielo lasceremo fare.

    Report

    Rispondi

blog