Cerca

La Grecia prega Bruxelles: oggi lo sblocco dei 130 mld?

L'Eurogruppo deciderà sul nuovo piano di aiuti. Atene presenta all'Europa gli ultimi tagli: nel mirino le pensioni

La Grecia prega Bruxelles: oggi lo sblocco dei 130 mld?

Accordo decisivo? Forse. Sicuramente, quando si tratta di Grecia, l'idea di essere arrivati al termine della tragedia finanziaria è stata sfiorata tante, troppe volte. Come troppe volte è stata sfiorata la sensazione di essere a un millimetro dal baratro. Oggi, lunedì 20 febbraio, è sicuramente un giorno importante nella storia di Atene. E dell'euro. Si riunisce infatti a Bruxelles l'Eurogruppo che dovrebbe dare il definitivo ok alla tranche da 130 miliardi, ossigeno per le disastrate casse elleniche. La cifra non riuscirà comunque a spazzare via i dubbi sulla sostenibilità del debito greco, né quelli relativi alla capacita del governo locale di implementare le riforme: le elezioni, ad aprile, incombono; la rabbia sociale potrebbe consegnare il Paese a formazioni antieuropeiste che vanificherebbero tutti gli sforzi degli ultimi mesi.

I nuovi tagli - A Bruxelles, oggi, il governo greco presenterà il suo ultimo piano, l'ultima stangata sulle spalle di un Paese allo sbaraglio: "Abbiamo identificato misure aggiuntive per complessivi 125 milioni - ha spiegato il premier Lucas Papademos - arrivando così al totale di tagli per 325 milioni di euro al budget". Papademos ha spiegato che se da una parte non si è riuscito a evitare i tagli alle pensioni, complessivamente l'impatto delle misure "è più lieve" di quanto non possa sembrare. Per chi riceve una pensione di 1.500 euro, ci sarà una riduzione del 12% per l'ammontare oltre i 1.300 euro, pari a un taglio di 24 euro. Gli altri 200 milioni di risparmi erano stati ottenuti in settimana tagliando anche gli assegni di sostegno alle famiglie numerose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    20 Febbraio 2012 - 12:12

    Nei tanti articoli pubblicati , non si capisce se il governo greco ha abolito ad es.le pensioni folli ai figli dei dipendenti pubblici o le false pensioni di invalidità regalate a piene mani per motivi elettorali. Doveva essere la prima cosa da fare.

    Report

    Rispondi

blog